INGRASSI ANCHE SE MANGI POCHISSIMO? ECCO PERCHE’

Mangiate poco e ingrassate? Non riuscite a trovarne una motivazione eppure c’è: ci sono persone che fisiologicamente soffrono di rallentamento metabolico e soprattutto in inverno tendono ad ingrassare maggiormente.

Mangiare-di-notte

Si tratta di soggetti afflitti da cellulite e gonfiori, solitamente hanno una tiroide più pigra, tendono a trattenere più liquidi nella parte bassa del corpo ed hanno un intestino pigro; sono proprio loro che dovrebbero trarre benefici dai fermenti stimolanti della primavera per dare una smossa alla ghiandola principale del metabolismo.

Proviamo a seguire queste indicazioni per circa una settimana:

Appena svegli, beviamo un bicchiere d’acqua con una capsula di coenzima Q10, sostanza naturale che aiuta a bruciare l’accumulo di grasso e a modulare il metabolismo, ottima anche per tenere sotto controllo il colesterolo.

A colazione, beviamo una tazza di tè rosso, 3 fette di pane azzimo con un pò di miele di agrumi, uno yogurt naturale parzialmente scremato con un kiwi e 3 mandorle. Come alternativa possiamo bere un caffè d’orzo macchiato con del latte di mandorle, una fetta di torta di sola farina di castagne, yogurt naturale parzialmente scremato e una spremuta d’arancia.

A metà mattina no snack e cioccolata, meglio 100 di uva bianca o nera 3 mandorle, uno yogurt naturale e un cucchiaio di semi di zucca e lino, meglio se non tostati, oppure aggiungere un cucchiaio di cereali integrali, ricchi di iodio.


A pranzo cerchiamo di seguire un menù che aiuti la digestione: risotto al radicchio, sogliola al cartoccio o in padella con un’insalata di finocchi con olio d’oliva, limone e un pizzico di alghe in polvere. Pasta di farro al sugo di funghi, porri, prezzemolo, 100 g di ricotta di capra con un’insalata di rucola, songino e pomodorini.

A metà giornata è consigliabile la curcuma che favorisce la depurazione del fegato, elimina gli eccessi di colesterolo, riduce l’assimilazione dei grassi e stimola l’organismo aiutando a bruciare calorie.

A merenda si possono bere dei succhi stimolanti, facili da realizzare, il primo è base di zenzero, mentre il secondo è un centrifugato di mela e carota con una raschiatura di zenzero fresco.

Per la cena cerchiamo di rivitalizzare la tiroide e i muscoli, mangiamo una crema di carciofi, patate e pesto, 200 gr di merluzzo al vapore con cavolfiori conditi con olio d’oliva, aceto di mele e semi di cumino, passato di fave e piselli con un pizzico di curry, 150 gr di fesa di tacchino alla griglia e 200 gr di spinaci lessi salata in padella.

PRIMA DI INIZIARE QUALSIASI TIPO DI DIETA O REGIME ALIMENTARE CONSULTARE IL PROPRIO MEDICO DI FIDUCIA.

FONTE