Sign in / Join

In arrivo l’E-CAT, ecco come riscaldare casa con soli 20 euro

Negli ultimi mesi si è sentito spesso parlare dell’E-Cat, un invenzione di Andrea Rossi, che sostiene di aver messo a punto un reattore a fusione fredda che porterà vantaggi in termine di consumo di energia elettrica.

Ancora c’è molto scetticismo ed è tutta una fase sperimentale, ma lo studioso italiano ha deciso di dare qualche informazione sul prodotto che ha l’obiettivo di effettuare una evoluzione per ciò che riguarda il riscaldamento domestico.

L’E-Cat funzionerà come una caldaia, permetterà agli utenti di avere a disposizione acqua calda, per tutti i tipi di utilizzi e anche per l’impianto di riscaldamento della casa, in alcuni casi potrebbe essere utile per produrre energia elettrica necessaria al funzionamento.

la reazione nucleare che avviene all’interno dell’E-Cat deve avvenire in modo costante, per cui l’elettrodomestico sarà sempre in funzione, per cui è stato integrato un sistema in grado di produrre minore quantità di energia quando non serve una grande produzione.

L’energia prodotta sarà necessaria per il funzionamento dell’E-Cat, servirà per accenderlo e per le prima fasi di funzionamento (2,8 KWh) e successivamente, per farlo funzionare, in questo caso la potenza necessaria sarà minimo, ma i consumi dovrebbero arrivare a 2,7 KWh al massimo del funzionamento.

Come funziona l’E-Cat

L’E-Cat è stato presentato come un’invenzione capace di rivoluzionare il sistema energetico globale, una sorta di scaldabagno LENR in grado di produrre calore attraverso un processo di fusione nucleare fredda.

E-Cat potrebbe proporsi come un’alternativa nel settore del riscaldamento domestico e industriale, potrebbe ridurre la dipendenza dal gas importato e tutto ciò rappresenterebbe vantaggi economici non indifferenti, ma anche ambientali.

L’E-Cat sarebbe in grado di produrre una grande quantità di energia termica attraverso una reazione nucleare; sarebbe in grado di sviluppare una quantità di energia superiore a quella immessa.

Scendendo nei tecnicismi: un protone, che proviene dall’atomo di idrogeno, si fonde con il nucleo di nichel, il risultato è la formazione del rame. I componenti immessi sono polvere di nichel e idrogeno, inoltre, vi è un componente misterioso che svolge la funzione di catalizzatore ma su questo ancora non si a nulla, oltre al fatto che sarebbe un elemento reperibile in maniera facile ed economica. E-Cat ha le dimensioni simili a un portatile e costerà solo 20 dollari all’anno.

Fonte: http://www.ecoo.it/articolo/e-cat-domestico-come-funzionera-il-reattore-a-fusione-fredda/20179/

Tagse-cat

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Accedendo acconsenti all'utilizzo dei cookies in accordo con la politica e regolamentazione vigente in materia di cookies e privacy. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi