Il tuo corpo sta producendo troppi estrogeni? Ecco i segnali che te lo fanno capire

Forse perchè hai recentemente cambiato il metodo contraccettivo o forse c’è uno squilibrio ormonale, il tuo corpo potrebbe produrre troppi estrogeni, il che non fa bene alla salute. Controlla questi segnali per vedere se realmente ne stai producendo di più, se fosse così sarà meglio farti visitare dal tuo medico di fiducia al più presto possibile.
1. Stai guadagnando peso
L’aumento di peso, specialmente nell’area dei fianchi, potrebbe essere dovuta a un disallineamento di estrogeni. Potresti sentirti appesantita o potrebbe riuscirti difficile perdere peso.
2. I tuoi seni fanno male
I cambiamenti ormonali possono anche causare seni dolorosi o eccessivamente sensibili. Nonostante il fatto che molte donne ci passino durante il periodo, può darsi che l’intensità sia maggiore o insolita.3. Il tuo ciclo è irregolare
Ci sono molte ragioni per cui il ciclo può essere irregolare, ma uno di questi può essere un alto livello di estrogeni. Se hai notato differenze inusuali, meglio confermare il motivo con il medico.
4. Il tuo periodo è più abbondante 
L’estrogeno è responsabile dell’ispessimento dell’endometrio a causa di una possibile gravidanza, quindi potrebbe essere molto più spesso del normale. E questo si tradurrà in un periodo più abbondante.5. Hai un sacco di sbalzi d’umore
Dicono che le donne solitamente sono lunatiche per natura, dicono. Tuttavia, se ti senti improvvisamente molto felice o stressata e depressa senza motivo, potrebbe essere che il tuo corpo sta producendo troppi estrogeni.
6. Ti senti totalmente affaticato
Potresti sentirti troppo stanca durante il giorno a causa degli ormoni in eccesso. Ecco perché è meglio esercitarsi e mangiare correttamente. Evita anche l’alcol perché può creare scompensi ancora di più.7. Il tuo interesse per il sesso è andato giù
Infine un altro segno che hai troppo estrogeno nel tuo corpo è che anche il tuo desiderio di sesso inizia a declinare.
Se sospetti che qualcosa non va, è meglio andare dal medico per escludere qualsiasi anomalia e trattarla correttamente.