Il risveglio terribile in luna di miele per una giovane coppia di sposi

Emma e Justin Cotillard sono una coppia di sposini inglesi, la loro luna di miele si è trasformata purtroppo in un viaggio veramente infernale.

I due giovani erano pronti per la luna di miele, entusiasti e felici di partire per il meraviglioso viaggio quando una triste mattina, durante proprio quella fatidica vacanza il comportamento di Justin insospettì la moglie che racconta: “Si è svegliato improvvisamente urlandomi contro che dovevo lasciare la stanza”, la donna in quel periodo era al settimo mese di gravidanza e quando chiese al marito cosa stesse succedendo ricevette una risposta che la lasciò a bocca aperta nel vero senso della parola. “non ricordava che fossi incinta di sette mesi e che ci eravamo appena sposati, credeva fossi una semplice sconosciuta”.

Al ritorno a casa Justin fece subito una Tac che rilevò che il neo marito soffriva di una forma particolarmente aggressiva e mortale di tumore al cervello. Il glioblastoma non è curabile, nonostante tutto attraverso interventi chirurgici, chemioterapia e radioterapia l’uomo avrebbe ancora potuto vivere per altri due anni. A causa del forte stress psicologico Emma partorì la piccola Emma ben cinque settimane prima della data prevista, il 17 agosto 215, il giorno in cui Justin iniziò la radioterapia. Dopo 4 mesi di cure il tumore non era regredito anzi, era peggiorato. Per i medici era il cancro più aggressivo che avessero mai visto negli ultimi 10 anni.


A Ottobre dello stesso anno le condizioni dell’uomo precipitarono e i dottori consigliarono alla moglie di portare il marito a casa affinchè potesse vivere le sue ultime ore circondato dall’affetto familiare. Le speranze erano di solamente due settimane di vita ma Justin riuscì a sopravvivere per altri 7 mesi arrivando a festeggiare i suoi 30 anni e anche il Natale.

Negli ultimi giorni venne ricoverato in ospedale nel reparto per malati terminali, Justin voleva rivedere la figlia un’ultima volta ma non gli era stato permesso perchè la piccola aveva la varicella, il personale però chiuse un occhio, e Justin morì in pace.