DonnaWeb - Il mondo delle donne a portata di click

Maggio 2, 2018

Redazione DonnaWeb

Il piccolo cane eroe che si è scagliato contro i due cani del vicino per proteggere il suo piccolo padrone

Era un cane di piccola taglia, uno scricciolo, di razza Shitzu ma non ha esitato un attimo a scagliarsi contro due cani di taglia grande, un pitbull e un boxer, i cani del vicino che sono entrati nella villa scavando sotto la recinzione, il piccolo shitzu si è lanciato contro di loro per difendere il padroncino, il fratello umano di 14 anni.

E' la tragica storia di Joe un piccolo cane eroe, come raccontano i suoi padroni tra le lacrime, ancora sotto shock «Joe non ha esitato un attimo. Ha affrontato i cani del vicino con la forza di un leone, consentendo alla mia famiglia di mettersi in salvo. Si è sacrificato per noi». Enrico Nocera è ancora sotto choc mentre racconta quanto accaduto venerdì nella villetta di Sirtori, nella Brianza lecchese, dove vive con la moglie e i due figli di 14 e 4 anni.

Pubblicità

Joe, poco più grande di un gatto, si è parato davanti ai due molossi consentendo alla donna e all’adolescente di guadagnare minuti preziosi e cercare riparo in casa. Da qui non hanno potuto fare altro che assistere alla terribile scena: il loro cagnolino afferrato, sballottato e sbranato come fosse un peluche. «I due grossi animali, che già in passato avevano dimostrato segni di aggressività, dopo aver scavato un buco sotto la rete si sono diretti subito contro mio figlio. Il nostro Joe però si è messo in mezzo, permettendo al ragazzo di salvare la mamma e poi di correre insieme al riparo», spiega Nocera.

Neppure i carabinieri, giunti poco dopo sul posto, mentre la donna e l’adolescente erano barricati in casa, sono riusciti a fermare il pitbull e il boxer, tanto che sono dovuti intervenire i veterinari dell’Ats. I due cani sono stati posti sotto sequestro, ma per lo shitzu non c’era più nulla da fare. «Il bimbo più piccolo fortunatamente era scuola, altrimenti non oso pensare cosa sarebbe potuto accadere - conclude Nocera -. È stata una scena straziante. Ho dovuto accompagnare mia moglie al pronto soccorso. Non dorme da giorni. È sconvolta. Ho sporto denuncia ai carabinieri e ora spero che venga fatta giustizia. Lo dobbiamo al nostro eroe Joe».

fonte

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram