Il padrone spara in testa al povero cucciolo solo perché era troppo felice

Un cane aveva solo sette mesi quando fu trovato in pessime condizioni legato ad un albero nella campagna greca.

Ora il sito Paw My Gosh ha raccontato la storia del povero Ice, che all’inizio è davvero scioccante.

Gli escursionisti hanno trovato un cane piccolo e gravemente ferito abbandonato in Grecia nel 2018. Apparentemente è stato sparato in faccia dal suo precedente padrone. Secondo il sito, l’uomo ha agito con un gesto così crudele solo perché lo vedeva divertito e felice, il che lo infastidiva notevolmente.

Il cane, che prende il nome di Ice, era in pessime condizioni quando fu trovato, poiché quasi la metà del suo muso mancava dalla sparatoria.

Le sue ferite erano molto gravi e i veterinari hanno dovuto eseguire diversi interventi chirurgici per salvarlo. Tuttavia, come per miracolo, il cane riuscì a riprendersi.

Alla fine ha trascorso più di quattro mesi in clinica veterinaria a causa di interventi chirurgici e trattamenti.

Ora guarda quanto è stato bello dopo l’intervento chirurgico! Ice è un cane simpatico ed estremamente felice, secondo il sito.

Dopo l’intervento chirurgico, la vita di Ike ha preso una nuova svolta quando è stata adottata nel Regno Unito nel 2019, secondo The Orphan Pet . La persona che afferma di essere il nuovo proprietario ha lasciato un commento in cui racconta la copertura del video di Ice su YouTube:

– Ciao a tutti. A tutti coloro che hanno seguito la storia di Ice. Noi, siamo suo padre e madre orgogliosi di averlo. Ice è davvero bravo e adora giocare con suo fratello, uno springer spaniel. Adora i suoi giocattoli da masticare, le sue prelibatezze e le sue ossa. Ha guadagnato una buona quantità di peso e fa molta attività fisica sulla spiaggia e all’aria aperta. Incontra nuovi amici ogni giorno. Soprattutto è una briciola molto piccola !!! Grazie a tutti per i vostri gentili commenti. Un grande affetto a tutti , il messaggio continua.

Fortunatamente, ci sono persone al mondo che sono pronte ad aiutare gli animali in difficoltà, come Icea. Condividiamo questo in segno di gratitudine a tutti loro!