Il modulo per ottenere l’esenzione del canone Rai per il 2017 (in quali casi non va pagato)

Nel 2017 sarà possibile beneficiare dell’esenzione dal pagamento del canone Rai in tre diversi casi.

L’Agenzia delle Entrate ha individuato 3 casi particolari che permetteranno ai contribuenti che ne faranno parte, di non pagare il canone Rai.

Ecco i casi nei quali è prevista l’esenzione:

  • chi non ha la tv a casa

la prima situazione che consente la totale esenzione dall’abbonamento televisivo riguarda tutti quelli che pur risultando titolari di un’utenza domestica non hanno la televisione, tutti coloro che non detengono alcun apparecchio televisivo devono compilare il modulo dell’Agenzia delle Entrate (ecco qui il modulo) per dichiarare che in nessuna abitazione dove è attivata un’utenza a loro intestata, si trova un tv.

  • Chi ha più di 75 anni di età


L’altra esenzione è prevista per i contribuenti che hanno compiuto 75 anni di età avendo però un reddito annuo non superiore ai 6.713 euro. L’esenzione, per chi fa parte di questa categoria, la si può richiedere inviando una dichiarazione sostitutiva mediante la compilazione del modulo apposito disponibile dall’Agenzia delle Entrate.

Deve essere trasmesso solo una volta poichè non è richiesto un invio ogni anno.

  • Particolari categorie

L’ultimo caso di esonero da canone televisivo riguarda alcune categorie di lavoratori:

  • agenti diplomatici
  • funzionari e impiegati consolari
  • funzionari di organizzazioni internazionali
  • militari non italiani o personale civile che non risiede in Italia, cittadinanza straniera, chi appartiene alle Forze Nato.

Queste categorie per via di accordi specifici internazionali sono esonerati dal pagamento del canone Rai, dopo però aver presentato il relativo modello di dichiarazione sostitutiva a loro riservata che si può scaricare dal sito web dell’Agenzia delle Entrate.

fonte