Il medico esegue l’aborto su una donna sbagliata – Tragedia è stata fatta

Un medico e un’infermiera vengono indagati dopo un aborto eseguito su una donna per errore.

Il medico e l’infermiere hanno eseguito la procedura sulla donna sbagliata in una clinica a Seoul, nella Corea del Sud, riferisce la CNN.

Ora sono accusati di negligenza con conseguenti danni fisici reali, secondo gli ufficiali del distretto di Gangseo, dove è stato riferito che l’incidente è avvenuto per un tragico errore.

La donna, incinta di 6 settimane, ha visitato la clinica il 7 luglio e, a causa di una confusione con le cartelle cliniche e della mancata verifica della propria identità, è stato eseguito un aborto per errore.

Il medico e l’infermiere hanno riconosciuto la loro colpa“, ha detto un funzionario di polizia, secondo la CNN.

Peakpx

Secondo l’agenzia di stampa sudcoreana Yonhap , il paziente avrebbe dovuto ricevere un trattamento nutrizionale in clinica.

Secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa , l’infermiera le ha iniettato l’anestesia senza confermare la sua identità e il medico ha eseguito l’aborto senza controllare alcun dato sensibile inerente al paziente.

I passaggi per legalizzare l’aborto

L’aborto è illegale in Corea del Sud, ma ad aprile sono stati presi provvedimenti per rovesciare la legge in vigore da 66 anni.

Il Parlamento ha tempo fino alla fine del 2020 per rivedere la legge, secondo un rapporto del New York Times.

Attualmente una donna che subisce un aborto rischia fino a un anno di prigione e un medico che lo compie fino a due anni di prigione.

Wikipedia Commons

Cosa ne pensi del medico e dell’infermiere coinvolti in questo caso? Pensi che dovrebbero affrontare una pena più grave? 

Condividi l’articolo su facebook.