Il gatto inizia a comportarsi in modo strano con la padrona 64 enne – poi si rende conto che stava cercando di salvarle la vita

Venti anni fa, Sue McKenzie, 64 anni, scoprì qualcosa proprio fuori casa.

Un gattino bianco e nero stava miagolando sotto la pioggia battente fuori dalla sua porta a Scunthorpe, in Inghilterra.

Il marito di Sue non aveva interesse ad accogliere il gattino randagio, ma Sue non poté fare a meno di aprire la porta.

Gli diede del cibo e da allora il gattino chiamato Tom ha vissuto con la famiglia di Sue.

Ma quello che Sue non sapeva era che anni dopo, Tom l’avrebbe ripagata nel modo più inaspettato …

Flickr / ÄngelaAntunes

Alla fine degli anni ’90, Sue McKenzie adottò un gattino randagio che chiamò Tom.

Fin dall’inizio, Sue e Tom condividevano divertimento e giochi, ma il gatto bianco e nero era diverso dalla maggior parte degli altri gatti domestici.

Tom era indipendente e teneva le distanze dagli altri. Preferiva il cortile al soggiorno e per molti versi continuava a essere un gatto di strada.

Flickr / ErinMurphy

L’anno scorso, Tom ha sorpreso Sue cambiando il suo comportamento.

Dopo essere stato in disparte per diversi anni, Tom improvvisamente voleva essere vicino a Sue come non aveva mai fatto.

Tom iniziò a muovere le zampe e diede una pacca a Sue in un punto particolare del suo corpo: la spalla destra.

Facebook / Susan McKenzie

“Tom non cerca attivamente il contatto umano, quindi ho pensato che si stesse comportando in modo molto strano quando ha iniziato improvvisamente a darmi pacche sulla spalla”, ha detto Sue a ITV News . “Mi toccava la nuca mentre miagolava rumorosamente. Lo ha fatto costantemente per due settimane e stava iniziando a farmi impazzire ad essere sincera. ”

Sue era preoccupato che ci fosse qualcosa di sbagliato in Tom. Non ha mai pensato che il suo gatto potesse provare a dirle qualcosa.

Facebook / Susan McKenzie

Sue portò il gattino di 20 anni in una clinica per animali ma fu confusa quando il veterinario le disse che Tom era sano.

Il veterinario ha quindi suggerito che forse Tom stava cercando di dire qualcosa a Sue.

Sue, che lavorava come infermiera, pensava di conoscere il suo corpo abbastanza bene da sapere se fosse malata. Ma le parole del veterinario turbavano la sua mente. E all’improvviso si sentì come se qualcosa non andasse nella sua clavicola.

Sue andò dal dottore e venne a sapere che aveva un nodo maligno nella spalla. E si è rivelato essere il linfoma di Hodgkin, una forma di cancro che colpisce il sistema linfatico.

Facebook / Susan McKenzie

Sue è stata diagnosticata nell’agosto 2014 e presto è stata sottoposta a un’operazione per rimuovere il nodulo.

Dopo diversi cicli di chemioterapia, Sue si è completamente ripresa e si sente bene, tutto grazie a Tom.

“Ho sempre pensato che gli animali avessero un sesto senso per questo genere di cose”, ha detto Sue.

Facebook / ScunthorpeTelegraph

“Devo tutto al mio Tom. Mi ha salvato la vita in un certo senso “, ha detto Sue.

I nostri animali domestici ci danno così tanto di cui essere grati. Ma quanti proprietari di animali domestici possono ringraziare i loro animali domestici per aver letteralmente salvato la vita?

Penso che Tom meriti un grande applauso per la sua preoccupazione per Sue. Condividi questa storia su Facebook se apprezzi anche tutte le incredibili cose che i nostri animali fanno per noi!