Il figlio di 5 mesi muore improvvisamente in ospedale – 4 giorni dopo l’infermiera chiama i genitori piangendo

Proprio come la maggior parte delle coppie intorno ai 30 anni, la coppia Katie e Josh Butler aveva in mente l’inizio di una nuova famiglia.

Ci è voluto un po ‘, ma quando Katie ha scoperto di essere incinta, lei e Josh erano felici.

Ma avevano appena iniziato il loro viaggio familiare fino a quando non aveva avuto una fine troppo improvvisa e tragica.

Facebook / Katie Butler

Quando Katie entrò per la scansione ad ultrasuoni nella ventesima settimana, l’ostetrica vide qualcosa che faceva tremare il cuore fino al collo.

C’era chiaramente qualcosa che non andava. Il bambino non cresceva “normalmente” secondo i medici.

“Non vedevamo l’ora che arrivasse la gravidanza perfetta e volessimo seguire la via naturale, ma alla fine abbiamo visitato i medici una volta alla settimana per monitorare il bambino”, afferma Katie.

Katie e Josh hanno ottenuto centinaia di spiegazioni su quello che sarebbe potuto accadere, ma nessuno sapeva davvero cosa causasse i problemi di crescita del bambino.

“Ci hanno detto che c’era un ispessimento nel collo e che il bambino aveva i piedi nodosi”, ha detto Katie al giornale Advertiser.

Facebook / Katie Butler

Katie ha deciso di effettuare comunque la gravidanza. Nella settimana 39 ha dato alla luce suo figlio Dewey.

Il piccolo pesava solo 1800 grammi e Dewey fu immediatamente trasferito nel reparto neonatale, un reparto in cui si prendevano cura neonati o neonati prematuri.

Facebook / Katie Butler

I giorni e le settimane seguenti divennero molto difficili per Josh e Katie.

Ogni giorno ricevevano nuovi messaggi su Dewey, spesso i medici scoprivano un nuovo difetto, malformazione o malattia.

Facebook / Katie Butler

La sindrome era molto rara e non un solo dottore era assolutamente sicuro di quali sarebbero state le conseguenze per il piccolo bambino in lotta per la vita.

Sfortunatamente, lo sviluppo ha preso la strada sbagliata: Dewey è stato colpito da sempre più problemi di salute.

Nel settembre 2015, il bambino è stato guidato in un’operazione di routine.

Facebook / Katie Butler

Ma come probabilmente saprai, non ci sono operazioni sicure o “di routine” – c’è sempre qualche rischio da correre. 

Quando Dewey era in sala operatoria per diverse ore, Katie e Josh sospettavano che qualcosa non fosse andato secondo i piani.

Presto i loro peggiori orrori furono confermati…  

Facebook / Katie

I chirurghi avevano cercato di alimentare tramite un tubo il cuore di Dewey, ma durante l’operazione il piccolo cuore si era semplicemente arreso. Dewey aveva 132 giorni.

Ovviamente, i genitori erano distrutti:

“Non avevamo idea e non eravamo preparati per questo, la sua morte è diventata traumatica per noi”, dice Katie.

Facebook / Katie Butler

Una mix di colpa e dolore rendeva Katie molto triste. Lei e Josh hanno cercato di andare avanti, ma è stata una grande sfida.

Fino a quando una delle infermiere del dipartimento neonatale non avvisarono 4 giorni dopo la morte di Dewey.

Un’infermiera emotiva fece sapere alla coppia che c’era un bambino al quinto piano che aveva un disperato bisogno di madre e padre.

Katie e Josh non sapevano cosa aspettarsi, ma quattro giorni dopo incontrarono un bambino di nome Brax all’ospedale.

Facebook

Brax è nato prematuramente e, come il figlio Dewey, ha avuto un viaggio incredibilmente difficile con una serie di problemi di salute.

Era stato 11 mesi senza aver mai lasciato l’ospedale. Brax soffriva di ipertensione nelle pulsazioni ai polmoni che non riuscivano a rimuovere tutta l’anidride carbonica prodotta dall’organismo.

Pertanto, Brax dipende da una macchina che può aiutarlo a respirare. Ma a differenza di Dewey, la sua salute ha avuto la possibilità di migliorare nel corso degli anni.

Facebook

Katie e Josh portarono a casa Brax ottenendo in messaggio ufficiale per adottarlo pochi mesi dopo.

“Quando siamo tornati a casa, la sua salute ha iniziato a migliorare. Ha ancora bisogno di ossigeno, ma il suo movimento e il suo appetito sono migliorati tanto. Lui ci riconosce. La nostra famiglia lo ha davvero abbracciato. Tutto l’amore che abbiamo avuto per Dewey, l’abbiamo trasferito a Brax “.

Quando Katie e Josh erano nel loro momento più buio, furono portati alla luce e proprio tra le braccia di un bambino che aveva bisogno del loro aiuto. E per Katie e Josh, Brax è un angelo arrivato proprio nel momento giusto. 

Potremmo non essere in grado di controllare il destino da soli, ma possiamo sfruttare al massimo ogni situazione e dare così tanto del nostro amore per vivere bene insieme. 

Questa famiglia merita tutta la forza e tutto ciò che esiste di positivo nel mondo che possono ottenere. Condividi se vuoi contribuire!