Il dottore suggerisce di staccare la spina al marito – Ma la moglie fece un ultimo disperato tentativo, causando un miracolo

Scott Hawkins aveva solo 37 anni quando doveva fissare la morte direttamente con i suoi occhi. Scott ha avuto un grave ictus mentre era a casa con i suoi figli nella Contea di Neighbor, negli Stati Uniti.

Poco dopo, sua moglie, Danielle, ha ricevuto la chiamata più terribile della sua vita.

Era una normale settimana di aprile, quando Danielle ricevette un squillo sul telefono mentre si stava allenando e non lo dimenticherà mai. Suo marito Scott era rimasto a casa con i bambini per un giorno.

“Mi ha chiamato ma aveva serie difficoltà a parlare”, dice Danielle.

Scott Hawkins con la moglie Danielle / Facebook

Danielle non riuscì immediatamente a capire cosa fosse successo, ma si rese conto, tuttavia, che doveva immediatamente chiamare il numero di emergenza.

Quando i paramedici arrivarono e portarono Scott in ambulanza, la sua pressione sanguigna era aumentata così tanto che i suoi polmoni iniziarono a riempirsi di liquido“, dice.

I medici si prepararono al peggio

Quando Scott e Danielle arrivarono all’ospedale, i medici gli chiesero di prepararsi a chiamare il resto della famiglia. Scott non sarebbe arrivato alla notte successiva.

I suoi livelli di ossigeno sono crollati a circa 60-70, quando i medici affermano che dovrebbero essere a più di 90“, dice disperata Danielle.

Scott Hawkins con la moglie Danielle / Facebook

Scott aveva sofferto di un ictus molto grave. Mentre i dottori cercavano di fermare l’emorragia dal cervello, aveva subito un infarto.

Lo hanno perso per alcuni minuti”, ricorda Danielle.

Suggeriscono di staccare la spina

I medici dissero a Danielle che suo marito probabilmente non si sarebbe mai più svegliato. E anche se si svegliasse, sarebbe rimasto allo stato vegetale. Non avrebbero mai più potuto baciarsi e lei non avrebbe mai sentito suo marito dire “Ti amo”.

Mi hanno chiesto di lasciarlo andare“, dice Danielle.

Tuttavia, Danielle sapeva qualcosa che i dottori non sapevano – vale a dire, quanto forte fosse l’anima del guerriero Scott. Invece di dire addio a suo marito e rimuoverlo dal supporto vitale, Danielle si appoggiò a lui e baciò il marito morente.

Quando le sue labbra toccarono le labbra di Scott, sentì qualcosa che non avrebbe dovuto essere possibile. Scott rispose al bacio.

Ha portato la chitarra in ospedale

– È un musicista, quindi ho deciso di portare la sua chitarra in ospedale. Tuttavia, i medici hanno affermato che la digitazione delle lingue era solo un riflesso, quindi le ho chiesto di suonare una nota diversa e così ho fatto.

A questo punto, tuttavia, Scott era ancora quasi incapace, e non poteva, ad esempio, formare parole o parlare perché era attaccato al supporto vitale.

Tuttavia, Danielle credeva che suo marito potesse miracolosamente migliorare, quindi ha deciso di coprire il foro di ventilazione per un momento in modo da poter aprire la bocca.

– Ho coperto l’apertura della trachea e poi l’ho sentito parlare.

– Le sue prime parole furono “Ti amo” e la frase successiva “Dammi antidolorifici“, dice Danielle.

Scott Hawkins con la moglie Danielle / Facebook

Dopo aver visto l’incredibile stato di volontà dell’uomo, i medici iniziarono a credere che Scott potesse tornare al mondo dei vivi e sopratutto condurre di nuovo una vita normale. Fu presto trasferito presso il Centro di riabilitazione.

Scott è stato trasportato in ambulanza e ha trascorso le successive 16 settimane in riabilitazione intensiva. Terapisti e medici hanno suonato la sua musica su una varietà di strumenti, combinando musica e linguaggio durante la terapia fisica per aiutare Scott a tornare alla normalità.

Alla fine, 16 settimane dopo, Scott, che doveva essere morto, tornò a casa.

Oggi Scott vive felicemente a casa con la sua famiglia. Sa ancora suonare la chitarra. Senza la coraggiosa soluzione di sua moglie e la sensazione che suo marito fosse ancora lì, potrebbe non essere più tra noi.

L’amore è davvero una forza più forte di qualsiasi altra cosa e Scott ne è la prova vivente. Condividi questo, se sei d’accordo, possiamo ispirare altre persone in tutto il mondo con questa storia di famiglia.