Il dolore di Barbara D’Urso che si porta da tanti anni

La vediamo ridere e sorridere, arrabbiarsi e spesso commuoversi per le storie degli altri. Ma anche lei a una storia da raccontare, una vicenda dolorosa:  la morte prematura della madre.

In pochi sanno che la mamma di Barbara d’Urso, Vera Pentimalli è morta il 23 agosto 1968, quando la presentatrice aveva solo undici anni.

Ed ancora oggi quel dolore resta nella conduttrice.

La madre di Barbara D’Urso è morta a causa di una lunga malattia che Barbara  ha raccontato in uno sfogo molto commoventte.

Si tratta di un racconto che viene affidato ad un’intervista che la punta di diamante di Mediaset ha concesso a La Repubblica.

E’ emerso un   passato molto doloroso legato alla malattia incurabile della madre ed alla sua perdita prematura.

Nel suo racconto Barbara rivela un trauma legato ad un ricordo del periodo della lunga malattia di sua madre.

“Mia madre stava in questa stanza dove non mi facevano mai entrare. Poi un giorno non c’era più. Facendo analisi ho immaginato di sfondare quella porta chiusa“.

L’aiuto di un terapeuta ha quindi aiutato Barbara a superare questo dolore incolmabile, questa ferita che si porta dietro da sempre, dal periodo della sua infanzia, un periodo che dovrebbe essere contraddistinto dalla spensieratezza, dalla gioia, dalla presenza di una madre. Lei quella madre l’aveva, era dietro quella porta che l’allora bambina non poteva valicare. Il giorno che l’ha fatto la madre di Barbara non c’era più.