Il cane non mangiava da 10 giorni, aspettava il suo padrone ormai defunto, la donna decise di portarlo davanti la bara, facendo un gesto molto toccante

Perdere una persona cara è sempre tragico e difficile, sia che la situazione fosse prevista da tempo o una cosa improvvisa.

Ma non sono solo persone ad avere un lutto. Anche gli animali piangono la perdita dei loro familiari.

La perdita di un amico o padrone particolarmente caro può colpire i nostri amici a 4 zampe.

Il padrone è di solito l’unica famiglia che i cani conoscono ed hanno nella loro vita.

Sadie, un cane di razza mista di 13 anni, sa molto bene quanto sia difficile perdere una persona cara.

Flickr / Alan Levine

Aveva solo otto settimane quando è arrivato nella sua nuova famiglia e da allora è stato accolto come un figlio.

Ha avuto un rapporto particolarmente stretto con i suoi nuovi “genitori”.

Niente avrebbe potuto prepararlo per una situazione in cui il suo proprietario è morto improvvisamente.

Quando i paramedici hanno notato che non si poteva fare nulla, Sadie si è seduto accanto al suo padrone senza vita, cercando di toccarle la mano con il naso umido.

Julia Beaulieu, la padrona di Sadie, ha subito un brutto colpo dalla morte del marito. Tuttavia, attraverso il suo dolore, fu in grado di vedere chiaramente come la partenza di suo marito avesse influenzato anche Sadie.

Flickr / Rusty Clark

Cane fedele

Sadie iniziò a sedersi davanti alla finestra della casa di famiglia, fissando solo con uno sguardo di attesa, sperando che il suo padrone tornasse a casa. Il cane ha smesso di mangiare e da dieci giorni il suo peso diminuito di quasi 3 kg.

Julie si rese conto che anche Sadie aveva bisogno di una soluzione definitiva alla questione, così decise di portare il cane con sé all’impresa di pompe funebri, dove il si trovava il defunto marito.

Uno degli impiegati dell’impresa di pompe funebri aveva messo l’uomo in una bara prima del loro arrivo.

A Sadie e Julie è stato permesso di entrare nella stanza in cui suo marito giaceva in una bara aperta.

Quando Sadie ha rivisto il suo amato proprietario, è stata davvero emozionante. Dopo un po ‘, il cane iniziò a lacrimare. Era come se avesse capito di cosa si trattava. Il proprietario era morto e non sarebbe più tornato a casa.

Quando più tardi Julia e Sadie tornarono a casa, il cane mangiò il suo primo pasto dopo oltre dieci giorni.

Condividiamo questo articolo con i nostri amici su Facebook in modo che più persone possano leggere questa bellissima storia.

I cani sono davvero molto più saggi ed empatici di quanto spesso pensiamo.