Il bambino nato con il cervello esposto fuori dal cranio diventa il primo nella storia a sopravvivere alla nascita

La maggior parte dei bambini che hanno lo stesso problema Lucas muore poche ore dopo la nascita. Ma a sette mesi, Lucas Santa Maria, stava sfidando ogni probabilità di sopravvivenza.

Attualmente è l’unico bambino al mondo che è sopravvissuto e continua a vivere con l’esencefalia , una rara condizione fatale in cui manca una grande parte del cranio e il cervello si trova al di fuori del cranio.

“È così raro questo bambino”, ha detto al WABC il dott. Tim Vogel con North Jersey Brain e Spine Center . “La maggior parte dei bambini nati con questa condizione muore dopo diverse ore.”

Quando la madre Maria era incinta di 10 settimane scoprì che il suo bambino non ancora nato aveva una condizione incredibilmente fatale. Poiché la prognosi non era positiva, le fu consigliato di abortire , ma lei non accettò e volle continuare la gravidanza.

Sapendo che suo figlio probabilmente non sarebbe sopravvissuto oltre il primo giorno, ha preparato le sue tre figlie all’evenienza.

“Quando eravamo in sala parto, non sapevamo cosa aspettarci. Quando siamo entrati, è stato detto alle sorelline che il loro fratellino sarebbe morto ”, ha detto Maria.

Nonostante le sue condizioni, Vogel ha detto che Lucas è nato in una condizione diversa dal solito. Vogel ha chiuso la pelle attorno al cervello esposto del neonato e mentre il cranio di Lucas continua a crescere, Vogel eseguirà le procedure per dargli una testa più arrotondata.

Anche se non si sa per quanto tempo vivrà Lucas, una cosa è certa  : sta lottando per la vita.

“È semplicemente fantastico essere parte di qualcosa di così unico e sapere davvero che c’è un futuro promettente per Lucas”, ha detto Vogel.

Lucas è un bambino miracoloso! 

Auguro a lui e alla sua famiglia nient’altro che il meglio. Spero che sia in grado di continuare a sopravvivere e prosperare.

Condividi questo per inviargli pensieri positivi!