Il bambino “miracolato” torna a casa dopo 307 giorni di lotte per la vita

Avere un  bambino  è una prospettiva particolare per chiunque. Ci sono così tante cose di cui preoccuparsi, per non parlare delle continue emozioni che accompagnano quello che possiamo definire un vero cambiamento di vita.

In quanto tale, non riesco a immaginare cosa attraversano le persone quando i loro  bambini  nascono con problemi di salute. Fortunatamente, molte famiglie hanno un parto semplice ed i bambini sono in grado di tornare a casa dopo un paio di giorni.

Purtroppo, non era il caso di Jennifer e Keegan Mason, di Winter Haven, in Florida. 

Nato a soli 22 settimane, il loro figlio Kresten pesava solo 450gr ed era così piccolo che rientrava nella mano di sua madre. Il petto e le unghie non si erano ancora formati.

Ha rischiato il sanguinamento al cervello. Avrebbe potuto rischiare altri problemi fatali ma per fortuna non ha avuto un forte sanguinamento cerebrale “, ha detto Jennifer ad ABC Action News .

È raro che un bambino nato prima delle 23 settimane riesca a vivere – sopravvive solo un bambino su sette nato a 22 settimane – ma Kresten ha fatto grande eccezione.

Jennifer, che in passato aveva avuto problemi con parti precedenti, sa come ci si sente a perdere un bambino. In precedenza aveva dato alla luce due piccoli angeli, che erano nati molto presto e non riuscirono a sopravvivere.

Il viaggio di Kresten per riprendersi è stato lungo e difficile – a un certo punto i medici hanno pensato che non ce l’avrebbe fatta. 

“C’è stato un periodo nella sua vita in cui si è davvero ammalato, che tutti pensavamo che non ce l’avrebbe fatta“, ha detto il dott . Thais Queliz alla Fox5 .

Negli ultimi dieci mesi, Kresten è stato costretto a sottoporsi a tre interventi chirurgici.

Un’operazione era molto rischiosa poiché i medici dovevano chiudere un buco nel piccolo cuore di Kresten.

Durante il momento più difficile, Jennifer ha persino dato l’ultimo saluto a suo figlio

Ricordo solo che l’infermiera ha detto di tenerlo stretto perché potrebbe essere gli ultimi istanti di vita, quindi… lo guardai profondamente“, ha detto Jennifer. 

Ma per fortuna tutto è andato tutto bene e Kresten si è ripreso meglio di quanto chiunque potesse immaginare.

Dopo aver trascorso tutta la sua vita al Winnie Palmer Hospital, il coraggioso combattente di è tornato a casa all’inizio di questa settimana.

È così straordinario. Continua a lodare Dio che continuerà ad aiutare Kresten a crescere ”, ha detto Jennifer Mason.

Ogni giorno siamo trattati per una visione del miracolo che è la vita. Siamo così felici che il piccolo Kresten sia riuscito a farcela. Possa Dio continuare a benedire questo prezioso piccolo angelo dal cielo!