Ictus e infarto? Assumere l’aspirina di sera può essere un aiuto

Probabilmente questa cosa non la sapranno in molti, ma tanti medici, in particolare i cardiologi, consigliano alle persone con malattie cardiovascolari e in particolare problemi cardiaci, di usare l’aspirina.

aspirina infarto ictus

Secondo uno studio svolto dal dottor Tobias Bonten e colleghi del Leiden University Medical Center in Olanda, si è scoperto, che l’aspirina è in grado di avere effetti molto positivi sulle persone con malattie cardiache e che deve essere assunta soprattutto la sera, prima di andare a dormire.


L’esperimento è stato condotto sui circa 290 paziente, con rischio di malattie cardiache, ai quali è stato chiesto di assumere un aspirina appena svegliati o la sera prima di coricarsi.

Alcuni dati hanno portato a conoscenza che è la mattina appena svegli il momento in cui aumenta il rischio di infarto e questo studio ha dimostrato che l’aspirina assunta di sera non contribuisce molto ad abbassare la pressione sanguigna, ma migliora l’attività piastrinica, assolutamente fondamentale per avere una buona circolazione e un buon pompaggio al cuore, inoltre, si sono visti meno effetti collaterali come mal di stomaco e nausea.

Insomma, per anni abbiamo pensato che l’aspirina faccia male ed ora questo studio sfata un mito e ci informa sulle sue influenze benefiche a livello del cuore, ovviamente, prima di assumerla è sempre bene consultare un medico, le esigenze fisiche e le reazioni, nonché i benefici, possono variare a seconda dell’individuo e delle sue condizioni fisiche e di salute.