I medici mandano a casa una donna incinta con forti mal di testa, poco dopo si rendono conto del grave errore

La ventunenne Shannon Harvey, del Regno Unito, era incinta di sette mesi quando cominciò ad accusare un improvviso e forte mal di testa.

Il dolore era così estremo che Shannon sentì che non poteva essere normale, il che la convinse a farsi controllare dai dottori.

Ciò che fu scambiato come un semplice mal di testa in gravidanza si rivelò in seguito un grande tumore al cervello, che rischiava di esplodere con la pressione durante il parto.

Shannon non era lontana dal parto quando i dottori alla fine decisero di fare una radiografia alla testa. Lì trovarono un tumore al cervello largo cinque centimetri e subire un parto spontaneo comportava un grande rischio che esplodesse a causa della forte pressione.

“Ero completamente terrorizzata. Ma la mia più grande priorità era liberare il bambino nel modo più sicuro possibile “, ha detto Shannon al Daily Mail.

Taglio cesareo

Shannon e suo marito erano passati dalla completa felicità di avere un figlio, alla paura totale. C’era una bomba che ticchettava nella testa di Shannon e nessuno poteva essere sicuro di come sarebbe andata né a Shannon né al bambino.

L’8 gennaio, Shannon subì un taglio cesareo e uscì un bambino sano di nome Edison. Solo cinque giorni dopo, i medici hanno rimosso la maggior parte del tumore di Shannon nella testa.

Da allora Shannon ha subito diversi interventi chirurgici, ma oggi sta andando bene e sta trascorrendo più tempo possibile con la sua famiglia.

Nel video blog qui sotto puoi sentirla raccontarle del suo viaggio, con le sue stesse parole.