I medici diagnosticano la costipazione ad un minorenne e lo riportano a casa – Muore 24 ore dopo

L’adolescente Jack Dunn è stato portato d’urgenza in ospedale con dolori di stomaco così gravi da non poter più camminare. I medici hanno iniziato a eseguire vari test sul diciassettenne per scoprire la causa.

I dottori hanno semplicemente diagnosticato una cattiva costipazione al ragazzo di Porth, nel Galles. Gli fu data una medicina lassativa e rimandato a casa senza rendersi conto che Jack stava davvero soffrendo di qualcosa di molto più serio.

Appena 24 ore dopo essere stato dimesso dall’ospedale, Jack fu trovato da suo padre morto nel suo letto.

Secondo i suoi genitori, i medici gli hanno scansionato lo stomaco per escludere l’appendicite.

“Lo abbiamo portato al pronto soccorso e ci siamo fidati completamente dei medici nel dirci che cosa non andava. Riusciva a malapena a camminare e soffriva troppo per i miei gusti. Gli fu data una scansione della vescica ma non mostrò nulla. Il medico ha detto che era sconcertato e credeva Jack era affetto da niente più che un cattivo attacco di stitichezza “, ha detto il padre di Jack al quotidiano britannico  The Sun .

Sfortunatamente, i medici dell’ospedale non sono stati in grado di trovare in tempo le condizioni mediche di base di Jack. Si è scoperto che Jack aveva la chetoacidosi causata dalla scomposizione degli acidi grassi e dalla creazione di chetoni normalmente presenti nel diabete di tipo 1 non controllato.

“Quando Jack aveva difficoltà a respirare, il dottore pensò che probabilmente era ansia perché Jack aveva paura di essere in ospedale”, ha detto il padre di Jack Kieron. “Ma lui che fatica a respirare era perché i suoi organi si stavano ostruendo a causa della chetoacidosi.”

Ha aggiunto: “Trovare mio figlio morto nel suo letto è stato il momento peggiore della mia vita. Credo che Jack sarebbe vivo oggi se fossero stati eseguiti alcuni test più approfonditi. “

La famiglia di Jack afferma che molto probabilmente la sua morte avrebbe potuto essere prevenuta se i medici avessero effettuato un test del glucosio.

Se la chetoacidosi viene rilevata in tempo, la condizione può essere trattata con farmaci e insulina adeguati.

Altri sintomi della condizione sono affaticamento, stati di confusione, sete insolita, respiro più veloce e necessità di fare pipì più del solito.

Per favore, condividi questa storia con i tuoi amici e familiari per aumentare la consapevolezza sulla chetoacidosi e aiutare a prevenire che la stessa cosa accada agli altri.