I genitori lo hanno abbandonato per il suo aspetto – 30 anni dopo diventa una fonte d’ispirazione per il mondo intero

Viviamo in un mondo in cui il successo significa stare davanti e non essere troppo diversi dal resto della massa. Le persone possono immaginare che quando uno sembra diverso dall’altro, lui o lei sarebbe “strano” o “anormale”.

Questa è una visione fastidiosa della vita e pone un’enfasi inutile sull’aspetto.

Jono Lancaster sarebbe probabilmente d’accordo con ciò che ho appena scritto. È proprio come noi, ma sfortunatamente ha subito esperienze diverse dal mondo che lo circonda rispetto ad altre persone.

Jono è nato nel 1985 nel Regno Unito ma non sembrava esattamente come gli altri bambini.

Aveva la Sindrome di Treacher Collins, una rara malattia congenita che impediva alle sue ossa facciali di svilupparsi simmetricamente.

I suoi genitori non furono in grado di accettare il figlio e lo abbandonarono.

Gli assistenti sociali mi hanno trovato una persona che si è presa cura di me. Questa persona si chiamava Jean ”, afferma Jono in una conferenza del 2015 .

È importante sapere che la sindrome non ha alcun effetto sulla funzione cerebrale. Di fatto è una persona normale, ma era comunque vittima di bullismo per il suo aspetto.

Tuttavia, Jono ha deciso di assumere un atteggiamento positivo nella vita e di diffondere buona volontà. Oggi, il 34enne Jono ha dedicato la sua vita ad aiutare le persone con la stessa sindrome.

Incontra i bambini e dà loro speranza e parla con i loro genitori della situazione.

Jono dice che i suoi genitori biologici non vogliono ancora avere niente a che fare con lui. L’uomo non è scoraggiato, ma dice che una cosa influenza tutta la sua visione della vita: “Con il giusto atteggiamento puoi ottenere qualsiasi cosa”.

L’atteggiamento positivo nei confronti della vita mi ispira anche a essere grato per quello che ho.

Tutti possiamo essere positivi e aiutare gli altri a diventare più forti. A volte anche un piccolo gesto può significare molto per un altro, condividi se sei d’accordo.