“Ho perso 50 kg con piccoli cambi al mio stile di vita” – Ecco i consigli utili per perdere peso in maniera efficace

Di seguito vi raccontiamo la storia condivisa sui social da Jannik Svensson, un ragazzo che è riuscito a perdere peso e che ora vuole condividere con noi i suoi consigli per un cambiamento radicale.

Leggi la sua storia qua sotto

Quando avevo 18 anni, evitavo gli specchi. Ho sempre imparato a guardare altrove perché non volevo vedere la verità – pesavo 124 chili.

Un giorno, tuttavia, quando salii in macchina, non potei fare a meno di notare il riflesso di me stesso. Non riconoscevo l’uomo che mi stava fissando, ero un’altra persona.

Mi sono seduto in macchina e ho pianto. Dopo ciò, sono tornato a casa con mia madre e le ho detto per la prima volta che non potevo più sopportare questa situazione. Ho dovuto fare qualcosa per il mio peso. Ha iniziato un lungo processo di perdita di oltre 50 chili di peso.

Ero costantemente consapevole della mia obesità e pesava molto sulla mia mente e nella mia vita quotidiana. Era diventato un incubo guardarsi allo specchio. Allo stesso tempo, sembra che tu non sia come tutti gli altri.

Prima e dopo: 124 kg a 74 kg.

Un modo di vivere completamente nuovo

Dopo aver preso la decisione di perdere peso, il mio primo passo è stato quello di esaminare le mie abitudini alimentari e ciò che sarebbe salutare. Sono rimasto scioccato nel rendermi conto che il cibo che avevo mangiato per tutta la vita non mi aveva aiutato affatto.

Si è scoperto che il mio desiderio di cibi grassi era uno dei motivi principali per cui ero in sovrappeso. Ma mentre studiavo più da vicino mi sono reso conto che i prodotti a basso contenuto di grassi erano spesso malsani rispetto agli originali.

Questo perché molti prodotti a basso contenuto di grassi contengono più zucchero. Oggi sappiamo che zucchero e carboidrati sono le cose che fanno ingrassare le persone. Quando mangi zucchero e carboidrati il ​​tuo corpo produce insulina, un ormone che provoca aumento di peso .

Un tipico piatto a basso contenuto di carboidrati di Jannik.

La farina è zucchero

Questo mi ha fatto capire che c’era un altro cibo che non mi aiutava affatto: la farina. La farina finemente macinata oggi è lontana dal tipo di farina che mia nonna usava quando era una ragazzina in cucina.

Il latte aumenta anche i livelli di zucchero nel sangue, così come il pane bianco e la pasta. Dopo aver realizzato questo, ho pensato; “Va bene, ma almeno ho ancora patate e riso.” Ma anche gli amidi che contengono quei cibi possono causare obesità.

“Ma il mio corpo ha bisogno di carboidrati per funzionare, specialmente il cervello“, ho pensato. Tuttavia, ho realizzato rapidamente che le persone sono sopravvissute per decine di migliaia di anni senza mangiare tanti carboidrati quanti ne usiamo oggi nella nostra dieta.

Finalmente una soluzione praticabile

Ho imparato rapidamente che quando limiti severamente l’assunzione di carboidrati (mangio meno di 20 g di carboidrati al giorno) puoi seguire una dieta chetogenica. Quindi il tuo corpo inizia a usare il proprio grasso come fonte di energia.

Dopo innumerevoli tentativi, tra cui piccole porzioni e diverse diete, ho pensato di essere già un caso perso. Ma quando ho cambiato completamente la mia mente, le cose hanno iniziato a sistemarsi.

Sfortunatamente, non appena ho interrotto le diete fatte in precedenza, ho dovuto affrontare l’incubo di molte persone. Il peso che è scomparso è tornato immediatamente dopo la dieta proprio come agli inizi. Ero bloccato in un brutto circolo vizioso.

Modifica dal 2012 al 2018.

Sono ipersensibile ai carboidrati?

Dopo ogni episodio di perdita di peso, ho cercato di tornare alla dieta “normale” e mangiare cibi “normali”, ma mi ha fatto ingrassare immediatamente. In quel momento ho sentito parlare di “ipersensibilità ai carboidrati” e dopo aver seguito questa dieta rigorosa a basso contenuto di carboidrati, ho iniziato a notare ovvi cambiamenti nel mio corpo.

Non ci sono molte ricerche sull’ipersensibilità ai carboidrati, ma almeno da parte mia, posso dire di sentirmi molto meglio solo con grassi e proteine.

Dopo aver lasciato fuori i carboidrati sono stato il primo a notare che il mal di schiena era in arrivo. Allo stesso tempo, il sentimento “nebbioso” nella mia testa era scomparso.

Dopo aver osservato la dieta per un po ‘, ho iniziato a notare che avevo più energia e mi sentivo come se volessi uscire per fare jogging. Ho comprato le scarpe da corsa e ho iniziato a correre, poi sono iniziate le vere meraviglie.

“Oggi mi alleno tutti i giorni ed è molto più divertente di quanto non fosse all’inizio.”

Tutto il mio corpo ha iniziato a guarire. La mia pelle è migliorata, il mio stomaco si è sentito meglio, ho dormito meglio e mi sono sentito più felice. Non avevo più bisogno delle medicine che avevo precedentemente mangiato per molti dei miei disturbi.

Il mio viaggio a volte è stato difficile, ma ho dovuto affrontare tutti gli errori per arrivare a questo punto.

La lezione più importante

La lezione più importante è stata imparare dai miei errori e accettarli. In questo modo aprirai la tua mente a soluzioni e opzioni completamente nuove.

Se sei in sovrappeso o conosci un amico che potrebbe aver bisogno di supporto, allora condividi questa storia da leggere.

La storia di Jannik del suo viaggio verso una vita più sana può darci tante motivazioni.