Hai l’abitudine di dormire con il cellulare sul comodino? Non dovresti farlo: ecco quali sono i rischi

Il cellulare è diventato ormai uno strumento del quale non possiamo più fare a meno, tutti dipendenti da questo oggetto durante la giornata, sappiamo bene che crea dipendenza, anche i bambini ormai lo usano spesso.

Il problema è che ce lo ritroviamo accanto durante il sonno, un’abitudine dannosa che può creare problemi e anche seri, quali sono? Vediamoli insieme:

Uno dei primi motivi per il quale bisognerebbe tenere il cellulare lontano dal letto è la sua capacità di renderci svegli per ore, molte persone soffrono di problemi legati al sonno a causa del cellulare.

In un recente sondaggio condotto su 2000 persone nel 2018, ha rivelato che il 40% di esse consultavano il cellulare prima di andare a letto, un’abitudine sbagliata che causa problemi di eccitazione tra gli utenti e li spinge a rimanere svegli.

Molti degli intervistati hanno dichiarato di essersi già rivolti ad un professionista per cercare di risolvere questa dipendenza ma solo la metà ci sarebbe riuscita.

Un sonno disturbato può dare molti problemi durante la giornata, difficoltà di concentrazione, debolezza in alcune parti del corpo, pesantezza agli arti, sonnolenza.

La luce dello schermo inoltre provoca altri problemi, si parla della famosa luce blu, la melatonina può essere secreta al buio quindi la luce blu interferisce con le sue funzioni.

Sleeping near the cellular

Guardare lo schermo del cellulare: giocare, chattare, guardare un video, stimola. Invece la sera bisogna lasciarsi andare e rilassarsi, questa stimolazione invece ci rende dipendenti e può provocare risvegli durante la notte.

Evitate di lasciarlo caricare sul letto, si potrebbe surriscaldare e creare seri problemi, ci sono telefoni che hanno preso fuoco durante la notte, anche se sono eventi rari, perchè correre il rischio?

Non è facile dire di no al cellulare prima di addormentarsi ma ti consigliamo un elenco di 5 cose da fare che potrebbero aiutarti:

1 – Metti il ​​telefono in modalità aereo (o meglio spento) ad almeno 1 metro di distanza dal letto, l’ideale sarebbe in un’altra stanza
2 – Leggi un libro
3 – Prova la meditazione
4 – Lavora sulla tua respirazione sdraiandoti sulla schiena
5 – Spegni la luce per favorire il sonno