Gli staccano il supporto vitale per farla finita – Ma contro ogni aspettativa, il neonato sopravvive – Adesso il piccolo è in lotta per la vita

Chiunque abbia mai avuto un figlio saprà che ci sono innumerevoli cose che devono essere considerate quando il tuo piccolo viene al mondo.

Fortunatamente, la maggior parte dei genitori non deve mai affrontare le sciagure che hanno subito i genitori Emma e Caleb Hawkins questo mese, quando i dottori chiesero se togliere o meno il figlio neonato dal supporto vitale.

Isaac Hawkins è nato prematuramente all’inizio di quest’anno. Nonostante sia stato autorizzato a tornare a casa, da allora ha sofferto di una serie di gravi problemi di salute.

All’inizio di agosto, Isaac è stato trasferito in un ospedale pediatrico a Knoxville, nel Tennessee. Lì, fu determinato che il piccolo aveva subito un danno cerebrale e che la sua salute continuava a peggiorare soffrendo di un polmone collassato con continui ictus e convulsioni.

Eppure quando è arrivato il momento di disattivare il suo supporto vitale , il piccolo Isaac ha dimostrato di non voler ancora lasciare questo mondo…

Emma Hawkins ha pubblicato un aggiornamento su Facebook il 9 settembre, affermando:  “Ieri il medico ci ha dato una scelta impossibile da fare.

“Ci hanno detto che nostro figlio non sarebbe mai stato in grado di svolgere nuovamente le normali funzioni a causa dalla sua lesione cerebrale”.

‘Ci hanno detto che senza il respiratore non avrebbe mai respirato, ingoiato o pianto di nuovo. Ci hanno chiesto se volevamo lasciarlo sul supporto vitale o rimuovere le prese d’aria per lasciarlo a miglior vita. I nostri cuori erano praticamente “morti”, ma abbiamo fatto la scelta di toglierlo dal supporto vitale e rimuovere il tubo che lo faceva respirare. Non volevamo più che il nostro bambino soffrisse in questa vita. “

Emma e Caleb sapevano che dovevano fare ciò che era giusto per il piccolo Isaac. La famiglia si preparò a dire addio al loro piccolissimo bambino.

“La famiglia si è riunita per salutarlo ed è arrivato il momento in cui staccarono la spina”, continua il post. “Ci hanno detto che la possibilità che sopravvivesse erano minime data la quantità di lesioni cerebrali e con una parte del suo polmone collassato, si aspettavano che morisse probabilmente entro la sera.

“Ma non conoscono i miracoli di Dio.

“A partire da ora, il nostro bambino è completamente privo di ossigeno e respira perfettamente.

“Sta prendendo il suo ciuccio e può persino ingerire. Sta piangendo e riesce a muoversi. I dottori hanno detto che non ne sarebbe più stato in grado, ma Dio ci sta dimostrando l’esatto contrario! Non siamo ancora lontani dall’intera salvezza ma si sta prendendo cura di noi mentre stiamo combattendo! ”

Il piccolo Isaac sta mostrando lo spirito di un vero combattente, e ora Emma sta chiedendo che tutte le sue preghiere vadano avanti.

“Continuate a pregare per i miracoli per il nostro piccolo Isaac” Disse. ” È un combattente e Dio lo sta proteggendo!”

Un post aggiornato dalla pagina GoFundMe di Isaac afferma che il piccolo continua a sopravvivere nonostante il gonfiore del cervello.

“Per quanto riguarda la risonanza magnetica, eravamo un po ‘fuori dai nostri tempi”, si legge in un post, “ma quei risultati hanno mostrato un po’ di sangue sul cervello, un certo danno cerebrale ed il nostro bimbo potrebbe avere una paralisi cerebrale. Questa è solo una possibilità. Ricorda che Dio è tra noi, SEMPRE! Oggi invieremo un altro aggiornamento dopo la procedura. Siamo veramente fortunati ad avere ancora Isaac qui con noi, grazie a Dio e tutte le vostre preghiere. ”

Unisciti a noi nell’inviare preghiere per Isaac Hawkins. Ora è nelle mani di Dio!

Condividi questo articolo su Facebook per mostrare il tuo supporto.