GLI ALIMENTI DA NON MANGIARE PRIMA DI ANDARE A DORMIRE

pasta e pizzaSecondo alcuni studi e prescrizioni bisognerebbe far passare almeno tre ore da quando si mangia a quando si va letto ed evitare alcuni cibi, alcuni in modo particolare, prima di andare a dormire.

Il peggior cibo in assoluto è la pasta, sembra ottimo per tappare un buco notturno ma in realtà è piena di carboidrati, che se non bruciati, diventano grasso, per non parlare poi dei condimenti.

Altra pessima scelta è la pizza, già difficile da digerire durante il giorno, figuriamoci la notte: molto unta, ricca di condimenti e pesante. Buonissima si ma meglio star attenti.

Le caramelle, piene di zuccheri, hanno un impatto notevole sulle onde cerebrali, possono provocare incubi? Meglio evitare e basta.


La carne rossa è sconsigliata, blocca la digestione appesantisce e rallenta il metabolismo fino a provocare insonnia, assolutamente, quello che non ci vuole.

Il cioccolato è ottimo per il cervello e la memoria ma meno per il girovita, di notte poi le calorie diventano grasso perché il corpo riposa e non brucia.

Anche le verdure possono avere effetti negativi sul sonno, in particolare: cipolle, broccoli, cavolfiore, che hanno molte fibre insolubili e danno un senso di pienezza.

Infine, il peggior nemico del sonno è l’alcol che impedisce di dormire, provoca sudorazioni, risvegli improvvisi e incubi e come gli altri alimenti, si accumula e diventa grasso.

FONTE