Giulia Michelini, l’antidiva

L’abbiamo vista nei panni di Rosy Abate e ci è piaciuta talmente tanto che ormai la associamo a quel personaggio cosi difficile. Eppure di cinema e di tv ne ha fatti la bella Giulia Michelini. Una persona vera, lontana dalla vita mondana ed ai luccichii.

Giulia Michelini ha 35 anni, 20 dei quali li ha trascorsi al cinema. Un fisico ed un aspetto che la rende idonea ad interpretare diversi ruoli: da quello della diciottenne a quello della quarantenne. Nel suo vasto curriculum troviamo serie tv popolari, commedie, film corali, da record al botteghino, ma il ruolo al quale sicuramente è più legata  è quello di Rosy Abate, il personaggio creato nel 2009 in Squadra antimafia.

Giulia ha  debuttato al cinema 18enne con Gabriele Muccino (in Ricordati di me), ha lavorato con  Checco Zalone (in Cado dalle nubi), ha interpretato  la figlia di Borsellino, era nel cast di    A casa tutti bene e di  In treatment. E ora è un mix tra un navigatore satellitare umano e una chiaroveggente. Si chiama Tomtom ed è la new entry di Tutti per 1 – 1 per tutti, il film Sky Original diretto da Giovanni Veronesi, sequel de I Moschettieri del Re, disponibile on demand dal 25 dicembre.

Ecco come racconta Giulia questa esperienza “È stata un’esperienza unica nel suo genere. Ho lavorato sul corpo, trasformandomi anche fisicamente, allontanandomi un po’ dai classici cliché che ancora accompagnano le attrici donne. “Devi essere attraente”, “devi preoccuparti della tua esteriorità”, stavolta invece questo personaggio mi ha aiutato a liberarmi da tutte queste sovrastrutture”.

Cosa ne pensa del nuovo anno?

Per il 2021 Giulia ha le idee chiare: “Spero che sia un anno che non ci distanzi ancora di più, ma che al contratrio ci unisca, un anno in cui si possa ripensare alla solidarietà, alla condivisione in maniera diversa, spero che ci si senta tutti meno soli e che in qualche modo si possano ridefinire le priorità Spero sia davvero un anno Tutti per uno, uno per tutti, com’è stato anche sul set del nostro film. Un film corale, in cui ognuno si è mosso in funzione dell’altro”.

Nella vita privata Giulia è molto riservata, ha un figlio di 16 anni, Giulio, odia i red carpet e anche parlare di sé.