Giovane pastore si suicida – La lettera straziante della moglie è diventata virale sul web

Ogni tanto ci viene ricordato di amare coloro che amiamo.

Eppure, mentre quelli a cui teniamo non si allontanano mai dai nostri pensieri, è un errore di autocompiacimento dimenticare che possono sparire in un batter d’occhio. La crudeltà della vita è parte del motivo per cui ogni momento che passa è così bello, così unico. Certo, questo non lo rende più facile quando perdiamo qualcuno di vicino a noi.

Venerdì, 25 agosto 2018, Andrew Stoecklein, pastore di Inland Hills Church in California, si tolse la vita.

Ha lasciato sua moglie Kayla e i loro tre figli, tutti vittime dell’onda inevitabile di dolore che segue una tale scomparsa.

Kayla, tuttavia, ha scritto una potente lettera riguardante la salute mentale e la consapevolezza del suicidio . Il suo messaggio straziante, scritto durante il periodo più buio della sua vita, sta diventando virale, ed è quello che pensiamo che tutti dovrebbero leggere ..

Instagram / Kayla Stoecklein

Nonostante abbia combattuto un intenso dolore, Kayla è andata su Instagram nelle ore successive alla morte di Andrew. Lì, ha spiegato le ragioni alla base della decisione di Andrew di togliersi la vita nel seguente post:

“La notte scorsa, l’amore della mia vita, il padre dei miei figli e il pastore della nostra incredibile chiesa hanno fatto il suo ultimo respiro e sono andati a stare con Gesù. Non era il miracolo che speravo, ma ora è in Paradiso con suo padre, libero dal dolore, libero dalla depressione e dall’ansia. 

Era un marito fantastico, mi ha fatto davvero migliorare, mi ha fatto sentire la ragazza più bella del mondo e mi amava così profondamente. Ci siamo adattati così bene insieme, eravamo una cosa sola. Era un papà fantastico, i suoi tre ragazzi hanno perso un padre eccezionale. Ha avuto un rapporto così unico e speciale con ognuno di loro. Era un insegnante, comunicatore e pastore incredibilmente dotato. Era speciale, unico nel suo genere e mancherà a migliaia di persone in tutto il mondo.

Per favore prega per me e per i ragazzi. Non so come sto riuscendo ad affrontare tale situazione, sono completamente distrutta, persa e vuota dentro. Mai in un milione di anni avrei immaginato che sarebbe stata la fine della sua storia.

Se stai lottando con pensieri o azioni suicide, per favore dillo a qualcuno. Per favore assicurati di non essere solo, e per favore chiama un amico o un familiare prima di prendere quella decisione irreversibile. Sei amato e stimato più di quanto tu sappia! #Diociprotegga”

Instagram / Kayla Stoecklein

La lettera

Anche se il suo post su Instagram è stato abbastanza per portare una lacrima agli occhi, è stata la sua lettera, scritta sul blog della coppia “God’s Got This” alcuni giorni dopo, che ha raccolto l’attenzione online per il suo approccio schietto alle lotte affrontate da coloro che combattono depressione e ansia.

“Al mio Andrew,

Sono passati solo 3 giorni. Niente può togliere il dolore soffocante che sento ora che sei sparito. Mi manca ogni parte di te, ti vedo ovunque. Rivedo gli eventi di quel fatidico giorno più e più volte nella mia mente, desiderando di poter fare le cose in modo diverso. Desiderando avrei potuto stringere ancora una volta la tua mano e pregare per te e ti ho detto quanto ti amo, quanto credo in te e come Dio ha ottenuto anche questo.

Avevi sempre ragione, non ho davvero capito la profondità della tua depressione e ansia. Non capivo quanto fossero reali e implacabili gli attacchi spirituali. Il dolore, la paura e il tumulto che dovevi affrontare ogni singolo giorno sono inimmaginabili. Il nemico sapeva che uomo fantastico eri. Il nemico sapeva che Dio aveva piani fantastici per la tua vita. Il nemico ha visto come Dio stava usando i tuoi doni, abilità e stile di insegnamento unico per raggiungere migliaia di vite per Lui. Il nemico lo odiava e ti inseguiva incessantemente. Schernirti e torturarti in modi che non eri in grado di esprimere a nessuno.

Andrew, voglio dirtelo dal profondo del mio cuore e dal mio dolore mi dispiace così tanto.

Mi dispiace tanto che tu fossi così spaventato,

Mi dispiace tanto che ti sentissi così solo,

Mi dispiace tanto che ti sia sentito incompreso,

Mi dispiace tanto che ti sentissi tradito e profondamente ferito dalle parole e dalle azioni degli altri,

Mi dispiace tanto che stavi combattendo una guerra spirituale oscura praticamente da solo,

Mi dispiace tanto che non sei riuscito a ottenere pienamente l’aiuto e il supporto di cui avevi bisogno.

Vorrei avere un’altra occasione per tenerti e piangere con te e incoraggiarti. Vorrei che tu potessi vedere l’effusione di amore da persone di tutto il mondo che sono state influenzate dalla tua storia. Vorrei che tu potessi tenere ancora una volta i tuoi figli e dirgli addio. Vorrei poter fare un altro viaggio insieme, solo noi due. Non sono pronta a salutarti. Sono così follemente e profondamente innamorata di te. Ogni parte di me desidera essere con te. Non posso mangiare, non posso dormire, non posso funzionare e mi sento così persa senza di te. Tu eri la mia vita Ero così orgogliosa di essere tua moglie Andrew. Ero così orgogliosa di sedere in prima fila e guardarti nel tuo punto debole sul palco. Sono sempre stata così stupita da te, ogni singolo giorno. Potresti fare tutto ciò a cui pensi! Sei stato a portata di mano, hai fatto in modo che ogni casa in cui vivevamo fosse bellissima dentro e fuori. Eri creativo, eri divertente, eri pensieroso, eri appassionato, hai avuto una visione, hai avuto carisma ed eri così speciale. Sei insostituibile, Andrew. Non ci sarà mai un altro uomo come te.

Voglio dirti che non smetterò mai di combattere per te. Continuerò a dire alla nostra comunità e al nostro mondo che uomo fantastico tu eri. Il tuo nome sarà onorato e sarai ricordato come un eroe. Hai combattuto per il bene del prossimo, e posso solo immaginare il posto incredibile che Dio ti ha preparato quando hai attraversato le porte del Paradiso. Posso solo immaginare come deve essere sembrato di rivedere tuo padre, sano e forte. Posso solo immaginare quanta gioia devi provare ora che sei veramente libero. Vorrei poter essere lì con te, festeggiando per le strade dell’oro. Ma per ora continuerò a vivere per te. Solleverò i nostri ragazzi per essere uomini di Dio, proprio come voi. Il tuo nome vivrà in modo potente. La tua storia ha il potere di salvare vite, cambiare vite e trasformare il modo in cui la Chiesa sostiene i pastori.

Ti amo così tanto e mi mancherai ogni singolo giorno per il resto della mia vita. Quando penso a te, sorriderò, sapendo che ti rivedrò un giorno. Grazie per questi 10 meravigliosi anni insieme. Grazie per avermi regalato i tre bellissimi ragazzi dagli occhi azzurri che ti assomigliano tutti. Grazie per avermi scelta, per aver creduto in me e per avermi mostrato come vivere senza paura.

Fino a quando ci incontreremo di nuovo mi aggrapperò a mio Padre in cielo. Mi trasporterà ogni secondo, ogni minuto, ogni ora di ogni giorno. Ho letto un versetto stamattina e so che Dio mi sta ricordando che anche adesso, nel mezzo del mio dolore più profondo, ha ottenuto questo.

‘Perché tu sei vicino a me e sempre disponibile, la mia fiducia non sarà mai scossa, perché io vivo la tua presenza avvolgente in ogni momento.’ Salmo 16: 8 (TPT)

Con tutto il mio cuore e tutto il mio amore,

La tua ragazza”

Instagram / Kayla Stoecklein

Va da sé che il messaggio di Kayla merita di essere diffuso in lungo e in largo. In questi giorni, può essere così facile lasciarsi coinvolgere dalle vicissitudini del mondo e perdere i problemi proprio di fronte al tuo viso.

Tutti dovrebbero avere una spalla su cui piangere di tanto in tanto; tutti abbiamo bisogno di supporto periodicamente. Fa parte dell’essere umano, dopo tutto, e quando stiamo lottando, è importante che siamo pronti ad aprirci e condividere questi problemi con gli altri.

Se ti trovi in ​​difficoltà per l’ansia o la depressione, se ti senti giù, perso o solo, per favore contatta qualcuno,  chiunque. 

Aiutaci a diffondere il messaggio di Kayla della tragica morte di Andrew. CONDIVIDETE questo articolo su Facebook per mostrare alla gente che non sono soli. Dobbiamo lavorare insieme per battere il suicidio, aumentando la consapevolezza di una storia alla volta.