DonnaWeb - Il mondo delle donne a portata di click

Luglio 26, 2021

Redazione DonnaWeb

Gestione della piscina: come prepararla allo svernamento invernale?

La gestione di una piscina non è particolarmente difficile, d’altronde le vasche moderne sono così ricche di automazioni e di elementi tecnici da rendere davvero minime le necessità di intervento, ma una fase dell’anno che necessita senz’altro di attenzioni speciali è quella autunnale, ovvero quella in cui, dopo l’estate, la piscina dev’essere preparata ad affrontare i mesi più freddi.

Le piscine esterne, ovviamente, sono utilizzate solo nel periodo estivo, o al più in quello primaverile, quantomeno in Italia, di conseguenza al termine dell’estate la vasca deve affrontare una lunga fase di inutilizzo.

Prestare la dovuta attenzione a tale periodo è molto importante, non è affatto raro, infatti, che proprio in questi mesi insorgano delle problematiche dovute ad una manutenzione scorretta.

Pubblicità

Quali sono, dunque, gli accorgimenti più importanti per fare in modo che la piscina affronti in maniera ottimale il periodo invernale? Scopriamolo subito.

Svuotare la vasca non è necessario

Anzitutto è utile sottolineare che, al contrario di quanto si potrebbe essere portati a credere, svuotare la piscina non è necessario: l’acqua contenuta nella vasca può assolutamente essere mantenuta, a condizione che sia trattata in modo mirato.

Trattamento dell’acqua: pH e clorazione shock

Molto importante è che la piscina venga mandata “in letargo” con un livello di pH ottimale, il quale dovrebbe sempre attestarsi tra 7,0 e 7,6; nel caso in cui non si rientrasse in tali valori, si possono utilizzare appositi prodotti dedicati alla correzione del pH, molto semplici da reperire in commercio e repentinamente efficaci.

La fine del periodo estivo è inoltre la fase in cui è utile fare la cosiddetta “clorazione shock”: come noto la clorazione dell’acqua è un procedimento che va eseguito costantemente per mantenere un’igiene impeccabile, anche mentre la vasca è in uso, ma prima del periodo di stallo sono richieste delle procedure speciali.

La clorazione shock, nota anche come clorazione d’urto, può essere effettuata utilizzando un prodotto apposito, denominato cloro shock, il quale va inserito in piscina nelle quantità indicate in relazione alla sua capienza.

Nell’effettuare l’operazione, è utile cercare di distribuire il prodotto nella maniera più uniforme possibile.

Pulizia della vasca e dei filtri

Anche la pulizia è molto importante, e sarebbe un errore credere che, in vista del periodo di svernamento, essa possa essere trascurata.

Il fondale della piscina va adeguatamente trattato con un apposito robot, affinché possa catturare lo sporco sedimentato, anche le alghe devono essere rimosse, magari utilizzando delle spazzole con cui raschiare le pareti laterali; per quel che riguarda le alghe, peraltro, è vivamente raccomandato il ricorso a prodotti alghicidi, molto utili in una fase come questa in cui è necessaria una pulizia duratura.

Importantissima è, al contempo, la pulizia dei filtri, elementi tecnici assolutamente imprescindibili per il corretto funzionamento di una piscina.

I filtri devono essere puliti in modo accurato nei loro materiali interni ed è importante chiudere le valvole di collegamento; è senz’altro questo il modo migliore per far affrontare il periodo invernale all’impianto di filtraggio.

Altre azioni indispensabili

Eventuali elementi asportabili, come possono essere ad esempio delle scalette, vanno rimossi e collocati in luoghi indoor, quanto alla vasca in senso stretto, invece, si raccomanda vivamente di proteggerla con apposite coperture piscine: in e-commerce specializzati come AcquaVivaStore se ne possono trovare diversi modelli di qualità che svolgono una provvidenziale azione isotermica.

Sono questi, dunque, gli aspetti principali a cui prestare attenzione quando si deve preparare la piscina al periodo più freddo dell’anno; nulla di complicato, come visto, ma solo semplici accorgimenti che consentiranno senz’altro di evitare delle brutte sorprese.

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram