Genitori in lutto pubblicano foto dei figli nati morti – Hanno un messaggio per chi come loro ha perso un bambino

Se sei un genitore, saprai sicuramente cosa significa crescere un bambino. Gioioso, si. Immensamente gratificante, sì. Ma anche così difficile.

Innanzitutto, hai la responsabilità di un’altra vita. Devi fare di tutto purché i tuoi figli siano felici e in buona salute di giorno in giorno. Ciò che ne consegue, tuttavia, è una connessione forgiata da qualcosa di più della semplice abitudine. I tuoi figli fanno parte di un legame indissolubile creato dalla natura.

Ecco perché perdere un bambino – a qualsiasi età – può cambiare completamente la vita.

Alcuni sono più aperti con il loro dolore, accettando l’aiuto della famiglia e degli amici, mentre altri preferiscono affrontare la disperazione da soli. Spesso le persone scelgono di rimanere sole, anche se può essere un percorso pericoloso da prendere …

All’età di 27 anni, Lindsey Natzic-Villatoro si rese conto di avere un dono che poteva aiutare le persone che soffrivano. Con ciò, decise di creare una campagna che doveva offrire conforto a chi ne aveva più bisogno, e così iniziò Love Song Photography. 

Finora ha aiutato un certo numero di persone. Ma in che modo? Bene, dire che il suo metodo non stia funzionando non rende giustizia.

Sebbene Lindsey fotografi una serie di cose, pone particolare enfasi sul catturare i momenti finali della gente sulla Terra, oltre a documentare vite che si sono appena spente.

“Volevo catturare la fotografia di un bambino morto per cambiare lo stigma di avere questo soggetto così silenzioso“, dice.

I genitori Richard Staley ed Emily McClearen erano entusiasti di dare il benvenuto la loro seconda figlia nel mondo. Tuttavia, pochi giorni prima della data di scadenza, Emily si rese conto che la bambina non dava segni di vita.

Andò in ospedale con Richard, per poi scoprire che il cordone ombelicale della piccola le si era avvolto attorno al collo. Era morta nell’utero.

La nascitura, Monroe, non sentirà mai il bacio del sole; non respirerà mai aria nei suoi polmoni e non potrà ridere e piangere come fanno gli altri bambini. I suoi genitori, tuttavia, avranno sempre delle foto preziose per ricordarla.

Foto nel cuore

Richard ed Emily vogliono condividere il loro processo e la loro storia – usando le fotografie di Lindsey – per mostrare agli altri che non sono soli. Il loro obiettivo è quello di condividere il loro dolore in modo che gli altri non possano sentirsi così isolati nel loro atroce dolore.

Per quanto riguarda Lindsey, lei dice: “In ogni tragedia c’è un rivestimento d’argento e sono felice che i miei clienti mi permettano di catturarlo”.

È certamente un lavoro coraggioso quello che Lindsey intraprende. 

Condividi questa storia per mostrare a tutti gli amici e la famiglia su Facebook che sei lì per loro nei loro momenti di bisogno!