Forse hai sempre usato la biancheria intima nel modo sbagliato…Leggi

Pensavate di indossare la biancheria intima nel modo giusto? Forse avete sbagliato e non lo sapete, spesso si fanno errori che all’apparenza sembrano inconsistenti ma che possono mettere a rischio la salute dei genitali.

Utilizzare slip di raso, perizomi e lingerie già indossata una volta può provocare infezioni e reazioni cutanee e non solo, andiamo a scoprire quali sono gli sbagli frequenti:

Usare solo tanga e perizomi: sono dei capi che danno sensualità al proprio look, ma bisognerebbe ridurne l’uso perché possono portare a problemi di salute. Il batterio fecale, l’escherichia coli, può essere trasferito facilmente dalla vagina e provocare infezioni fastidiose.

Non indossare slip di cotone: meglio preferire questo tipo di slip perché traspare meglio e riduce il rischio di infezioni.


Non cambiare la biancheria intima dopo aver fatto allenamento: dopo un allenamento è necessario cambiare gli slip, i lieviti e i batteri amano gli ambienti caldi, e nel sudore, si moltiplicano.

Non utilizzare un detersivo neutro per lavare gli slip:anche se quelli dal profumo floreale dare un odore fresco alla biancheria, è meglio usare un detersivo neutro, quelli con le fragranze potrebbero irritare le parti intimi e far uscire eruzioni cutanee.

Usare slip di taglia diversa dalla propria: gli slip che lasciano segni sulla pelle o che sono una taglia in meno vanno evitati. Il loro sfregamento sulle parti intime può provocare eruzioni cutanee anche gravi.

Usare due volte gli stessi slip: usare la biancheria intima sporca è una delle peggiori cose che si possano fare verso le proprie parti intime. Uno slip usato già una volta è pieno di batteri ed espone a un rischio più elevate di infezioni, per cui bisogna sempre usare quello lavato.
Fonte: http://donna.fanpage.it/