Folle gara automobilistica tra i vicoli di Pozzuoli causa un morto (video)

I Carabinieri della Compagnia di Pozzuoli hanno arrestato un giovane napoletano di 21 anni con l’accusa di omicidio stradale, gareggiava con un coetaneo provocando un incidente che costò la vita ad un operatore ecologico.

Il giovane era alla guida della 500 del nonno con la sua ragazza accanto, ha iniziato una gara automobilistica svoltasi nel centro cittadino che in fase di sorpasso ha finito per investire frontalmente Alfonso Campochiaro, uccidendolo sul colpo, un operatore di 62 anni che si stava recando al lavoro in motorino come faceva ogni notte, da Napoli a Procida, passando per Pozzuoli.

Il ragazzo è stato identificato e denunciato, è stato denunciato anche l’amico che gareggiava insieme a lui, un 21 enne di Quarto che guidava una Fiesta della madre.


L’investitore, invece, rimasto sul posto, si è avvicinato ai CC ma ha loro fornito una versione di comodo senza fare alcun cenno alla gara. Analizzando i video presi dai sistemi di video sorveglianza cittadina i CC hanno ricostruito i minuti precedenti all’impatto.

Nel video si vedono le due auto, la 500 e la Fiesta affiancarsi in una piazza per dare il via ad una spericolata e folle corsa notturna a tutto gas.