Filler, cos’è, quando farlo e quali sono le controindicazioni

Si sente parlare moltissimo di filler dermico, in particolare tra le star, consiste nell’iniettare, per esempio, ai bordi delle labbra e intorno, prodotti a base di acido ialuronico, una sostanza naturale prodotta dal nostro organismo e per questo, meglio tollerata.

In passato, infatti, si utilizzava spesso il collagene e altre tipi di sostanze simili, ma i risultati non erano spesso convincenti e in alcuni casi, provocavano delle deturpazioni importanti della zona trattata.

Il filler all’acido ialuronico può migliorare considerevolmente l’aspetto di labbra, naso, zigomi, occhiaie e occhi, agendo positivamente sulla forma, la struttura e il volume.

L’effetto del filler dura circa sei mesi, trascorso questo tempo bisogna effettuare nuove iniezioni per mantenere i risultati ottenuti dalla prima terapia; dopo aver iniettato il gel, la forma e i tessuti di labbra, naso e zigomi migliora considerevolmente, mentre, per quanto riguarda occhi e occhiaie, le iniezioni servono ad appianare rughe e correggere le borse.

Quali sono i vantaggi del filler di acido ialuronico?

Sottoporsi a dei trattamenti filler all’acido ialuronico ha diversi vantaggi, per prima cosa è possibile controllare il volume da dare all’area trattata; il medico controlla la quantità di gel iniettata, il trattamento avviene gradualmente in modo da poterne decidere la durata, in caso si presentino avvallamenti o buchi a causa del movimento dei muscoli facciali è possibile intervenire facilmente.

Ancora, con il trattamento filler ci sono meno lividi e gonfiore, i risultati ottenuti sono ben visibili e concreti anche se non permanenti, inoltre, le possibilità di reazioni allergiche sono ridotte vicino allo zero, poiché il filler all’acido ialuronico è costituito da sostanza già presenti nel corpo umano.

L’intervento di filler alle labbra avviene direttamente nello studio del medico in regime ambulatoriale e può durare massimo tre ore per quei procedimenti più lunghi, mentre nei casi semplici bastano un paio d’ore, questo vale anche per altre zone trattate come occhi, naso, zigomi, occhiaie e rughe.

Come avviene il trattamento filler e chi lo pratica?

Nelle prime iniezioni di filler viene applicato un agente anestetizzanti topico locale per limitare il leggero fastidio che si può sentire a causa delle micro iniezioni, se invece, il paziente è particolarmente sensibile al dolore, allora è possibile anche fare delle iniezioni di anestetico locale simile a quello utilizzato dal dentista.

Se state cercando un trattamento filler labbra a Milano, ricordate che dovete rivolgervi a un medico professionista specializzato in chirurgia estetica, è importante per ottenere una prestazione medica impeccabile.

Il medico estetico, dopo aver segnato le zone da trattare, procede utilizzando aghi sottili iniettando la sostanza, al fine del trattamento viene applicato del ghiaccio per alleviare gonfiore e dolore successivo.

 I risultati sono visibili fin da subito e migliorano maggiormente dopo alcuni giorni, durante la fase di convalescenza non è possibile usare trucchi.

Controindicazioni filler

Le iniezioni di acido ialuronico hanno effetti collaterali poco frequenti, ciò nonostante, non sono consigliate durante la gravidanza e l’allattamento, ma anche in presenza di soggetti affetti da patologie della pelle, infezione da Herpes in corso, collagenopatie e malattie autoimmuni.