FERTILITA’ MASCHILE, IL CELLULARE IN TASCA E’ RISCHIOSO?

Da diverso tempo si dibatte sul ruolo che le radiazioni emesse dai telefoni cellulari hanno sulla fertilità maschile, le opinioni sono molto contrastanti ma nuove analisi sembrano dar ragione a chi sostiene che queste possono danneggiare gli spermatozoi.

L’ultima ricerca è stata pubblicata sulla rivista Environment International da un gruppo di ricercatori dell’Università di Exeter (Regno Unito) coordinato da Fiona Mathews, che afferma che l’essere sottoposti a radiazione elettromagnetica a causa dei telefoni in tasca influenza in modo negativo la qualità degli spermatozoi.

cellulare in tasca


Per arrivare a questa conclusione gli studiosi hanno sfruttato i dati sulla motilità, vitalità e la concentrazione di spermatozoi in quasi 1.5000 campioni di sperma ottenuti da cliniche della fertilità e centri di ricerca di 10 diversi studi.

E’ emerso così che l’esposizione alle radiazioni associati ai cellulari riduce dell’8% la percentuale di spermatozoi dotati di normali capacità di movimento e ne compromette in modo significativo la vitalità. Secondo l’esperta questo effetto“ potrebbe essere particolarmente pericoloso per gli uomini già sul ciglio dell’infertilità”

Qualche mese fa anche una ricerca pubblicata sulla rivista Andrology era arrivata a conclusioni molto simili, prendendo in considerazioni studi pubblicati sul tema fino al maggio 2013, constatando che la maggior parte degli scienziati aveva notato come l’esposizione di radiofrequenze esercitassero un effetto negativo sulle caratteristiche dello sperma ma erano arrivati alla conclusione che bisognerebbe effettuare ulteriori studi per determinare il rischio effettivo a causa dell’uso del cellulare.

FONTE