Fa il dito medio all’autovelox per 125 volte: la multa è da capogiro

Ride bene chi ride ultimo. È quanto avranno pensato le guardie francesi del dipartimento Tarn-et-Garonne, nell’Occitania, mentre cercavano di scoprire l’identità di un motociclista che si prendeva gioco di loro.

Dito medio all’autovelox per 125 volte

In sella alla sua moto, infatti, il centauro aveva l’abitudine di fare il dito medio ogni volta che passava davanti all’autovelox, convinto di riuscire a farla sempre franca. Ed effettivamente per un po’ di tempo è stato così. Quando passava davanti ad un autovelox, infatti, aveva l’accortezza di nascondere per bene la targa e mettersi in posa mentre faceva il dito medio. Ma non solo! Convinto di potersi prendere gioco, impunito, della gendarmeria locale, si divertiva a trasgredire puntualmente il codice della strada, accertandosi di superare la linea di mezzeria, mentre le telecamere riprendevano tutto.

Una multa da capogiro

Una sfida personale contro il codice della strada che, purtroppo per il motociclista, non è finita come sperava. La gendarmeria locale, infatti, ha ben deciso di aprire un’indagine in merito e dopo mesi di accurata inchiesta sono riusciti a rintracciare l’uomo. Hanno confrontato moto e pilota in altre situazioni in cui il centauro potesse essere stato ripreso senza che lui si preoccupasse di nascondere la targa e alla fine lo hanno rintracciato. Dopo aver fatto per ben 125 il dito medio all’autovelox e trasgredito il codice della strada per almeno 35 volte, il centauro si è visto sospendere la patente per un anno. Ma non solo, viste le sue continue bravate dovrà’ pagare anche una multa da capogiro. Il motociclista, infatti, dovrà’ pagare ben 19.220 euro Una cifra non di certo irrisoria che servirà al motociclista a pensarci almeno due volte prima di commettere delle violazioni in strada.