DonnaWeb - Il mondo delle donne a portata di click

Aprile 11, 2014

Redazione DonnaWeb

ESTRATTI DI CILIEGIO OTTIMI PER LA SALUTE E PER LA COSMESI

Arriva dal Giappone un trattamento estetico ideale per smuovere ristagni e donare nuova tonicità, direttamente dalla loro tradizione chiamata hanami che significa "guardare i fiori", e nello specifico si tratta del sakura, il fiore del ciliegio, simbolo di primavera e di inizio.

Estratti-Di-Ciliegio-Contro-Ritenzione-Idrica-e-Cellulite

In questo articolo parleremo dei trattamenti realizzati con gli estratti di ciliegio da usare per via orale o come cosmetici grazie alla loro azione idrica, in più fluidificano i depositi di grasso, evitando la formazione di nuova cellulite.

Pubblicità

Il tè verde al ciliegio per bruciare i grassi

Bere ogni giorno due tazze di tè verde sencha alla ciliegia reperibile in erboristeria, arricchito di fiori di ciliegio, aiuteranno a bruciare i grassi, infatti una regolare assunzione di catechine ( tè verde) abbinata alle vitamine dei fiori, riattiva quei meccanismi fisiologici che aiutano lo smaltimento dell'adipe, soprattutto su cosce e punto vita.

Decotto di peduncoli per la ritenzione

I peduncoli del frutto del ciliegio, sotto forma di decotto, sono adatti a combattere la ritenzione idrica e a promuovere il riassorbimento dei ristagni localizzati, per questo motivo la sera mettiamo a macerare una manciata di peduncoli in un litro di acqua fredda e al mattino prepariamo un decotto facendolo bollire per 10 minuti e tenendolo in infusione per altri 30. Beviamo mezzo litro al giorno due volte alla settimana.

  
Ciliegie a digiuno per riattivare il circolo

Le ciliegie sono un frutto del periodo maggio-giugno, consumarne a digiuno risultano diuretiche e leggermente lassative, grazie alla presenza degli acidi organici, alla vitamina C e agli oligoelementi, in più rinforzano le pareti dei capelli lacerate dalla cellulite.

Bagno sgonfiante

Mentre assumiamo queste bevande ai frutti di ciliegio, associamo 3-4 volte a settimana il seguente bagno sgonfiante:

 Scrub riattivante

Il bagno giapponese comprende due rituali: un'energica "strofinata" del corpo e un'immersione prolungata e rilassante in acqua calda con l'aggiunta di Yunohana.

Apriamo i pori e i capillari

Strofiniamo la pelle umida con un piccolo sacchetto di cotone pieno di farina di riso, polvere di azuki e un pizzico di alghe, eliminiamo ogni impurità dalla pelle e stimoliamo la circolazione, favorendo l'azione del bagno.

Ringiovaniamo la cute

Aggiungiamo all'acqua calda della vasca una dose di Yunohana e rimaniamo immersi per circa 20 minuti strofinando il corpo con un guanto o una spazzola esfoliante. Eliminiamo le cellule morte dagli strati superficiali e in questo modo miglioreremo l'ossigenazione della pelle e preverremo dei depositi di liquidi e di adipe.

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram