ESSERE INCINTA E NON SAPERLO, ECCO PERCHE’ SUCCEDE

non sapevo di essere incintaIl diventare mamma è un momento molto atteso dalle donne, solitamente ci si accorge della gravidanza dopo il primo mese, constatando l’assenza delle mestruazioni ma a volte la natura ci rivela grandi sorprese.

Anche se sono rare e poche circostanze, alcune molto particolari, ci sono casi in cui le donne non si sono accorte di essere incinta se non con il passare dei mesi e in alcuni casi eclatanti, fino al momento del parto.

Assurdo? Ecco alcuni motivi che hanno portato le donne e a non accorgersi di essere incinta fin dall’inizio:

1) Molte donne hanno un ciclo mestruale irregolare la cui assenza, anche per mesi, non desta preoccupazione e non viene subito associato ad una gravidanza.

2) L’obesità può contribuire a mascherare l’aumento di peso dovuto alla gravidanza. I chili del bambino non influiscono molto sul peso della madre, una donna di 39 anni, arrivò al pronto soccorso accusando forti dolori addominali e solo dopo una radiografia si scoprì che era in pieno travaglio dopo la rottura delle acque.

3) Può succedere che una donna che si è appena messa a dieta non riesce a perdere peso, mentre è il peso del bambino e dell’utero che compensa quello perso con la dieta.


4) Non tutte le donne accusano sintomi precisi, nessuna nausea o altro e la stanchezza può essere riconducibile al ritmo di vita stressante o pesante, quindi molte non si pongono il problema.

5) L’infertilità presunta o la diminuzione di fertilità da parte di uno dei partner non fa prendere in considerazione la possibilità di gravidanza in caso di disturbi fisici. Minore possibilità o bassa non significa “impossibilità”!

6) A volte si pensa che usare un contraccettivo sia sinonimo di sicurezza al 100% ma non è così, non è da escludere del tutto la possibilità di gravidanza. Inoltre, molte volte la pillola e il preservativo non sono usati nel modo giusto e questo può portare ad un aumento delle possibilità di gravidanze inaspettate.

7) Molti si chiedono come sia possibile non rendersi conto dei movimenti del bambino, mettiamoci nelle condizioni di chi non pensa di essere incinta e magari il bambino non si muove molto oppure si muove solo dopo il sesto mese di gravidanza. In concomitanza con una situazione di obesità, i movimenti vengono attutiti e percepiti in modo minore dalla mamma.

8) Ci sono malattie psichiatriche come la schizofrenia e la depressione che rendono difficile l’accettazione della gravidanza, con conseguente rifiuto della stessa.

9) Anche in alcuni casi,  il test di gravidanza può dare risultati sbagliati, bisogna seguire per bene le indicazioni riportate sulla confezione in modo da utilizzarlo nel modo corretto.

FONTE