EPATITE C, ARRIVA ANCHE IN ITALIA IL FARMACO EFFICACE AL 100%

Tra le malattie infettive più diffuse, l’epatite C è quella che più colpisce le persone, nel mondo si contano circa 150 milioni di casi e ben 9 milioni in Europa.

L’epatite C è una malattia infettiva, causata dall’Hepatitis C virus (HCV), che colpisce in primo luogo il fegato (epatite). L’infezione è spesso asintomatica, ma la sua cronicizzazione può condurre alla cicatrizzazione del fegato e, infine, alla cirrosi, che risulta generalmente evidente dopo molti anni. In alcuni casi, la cirrosi epatica potrà portare a sviluppare insufficienza epatica, cancro del fegato, varici esofagee e gastriche.

Di recente la Commissione Europea ha approvato la commercializzazione di un nuovo farmaco che si è dimostrato molto efficace per combattere l’infezione, arrivando a percentuali di guarigione fino al 100% in pazienti adulti.


Si tratta del daclatasvir, un farmaco, che preso in associazione al sofosburiv, ha dato esiti molto positivi durante la fase di sperimentazione; secondo l’azienda farmaceutica che lo produce, la Bristol – Myers Squibb, il farmaco è stato efficace anche nei pazienti in cui la malattia era in stadio abbastanza avanzato e in quelli per i quali la cure a base di medicinali inibitori della proteasi non avevano portato buoni risultati.

Con l’approvazione da parte della Commissione Europea, il farmaco potrà presto essere commercializzato in tutti i paesi membri dell’Unione, Italia compresa.

FONTE