Ecco dei consigli su come conservare gli alimenti in cucina

Meglio si conservano gli alimenti e migliore sarà la qualità delle vivande, i cibi hanno bisogno di stare in degli ambienti adatti per preservare le proprie caratteristiche. Infatti, essi si presentano in forme diverse: cibi in scatola, cibi freschi, cibi secchi, ect ed ognuno ha bisogno di un particolare trattamento.

Scopriamo insieme quali sono gli accorgimenti da tenere per conservare gli alimenti:

  • Leggete sempre le etichette dei prodotti, queste contengono informazioni importanti, come la data di scadenza e la data di confezionamento, notizie utili a capire quando il prodotto deve essere consumato, oltre ai vari accorgimenti più dettagliati riguardo la conservazione.
  • Molto importante è distinguere gli alimenti che vanno conservati a basse temperature e quelle che invece hanno bisogno della famosa “temperatura ambiente”. Per basse temperature s’intende frigo e congelatore ed anche in questo caso è importante leggere le etichette. Per la temperatura ambiente si consiglia sempre di tenere il prodotto in un luogo asciutto e lontano da fonti di calore.

Ci sono diversi modi di conservare gli alimenti in maniera corretta da praticare direttamente in casa come l’essiccazione ( disidratazione dell’alimento) fatta col sole, un esempio? I funghi essiccati. Molto utilizzate sono anche le conservazioni sotto sale, sotto aceto e sotto olio, un esempio perfetto sono le melanzane sott’olio; infine, un ultimo metodo è quello sottovuoto, solitamente viene fatto dal venditore in quanto c’è bisogno di macchinari specifici.

Altre tecniche di conservazione sono la liofilizzazione, l’affumicamento e molte altre che però richiedono l’utilizzo di macchinari particolari; gli alimenti cucinati ( gli avanzi) possono essere conservati in dei contenitori ermetici o nelle pellicole trasparenti che verranno poi conservati in frigo o fuori.

Se potete, utilizzate spesso le confezioni salva freschezza soprattutto per gli alimenti più delicati, come gli affettati.