Ecco come illuminare la stanza con una patata e una lampadina…Incredibile!

Con una patata si può illuminare una stanza..No non è uno scherzo, il ricercatore Haim Rabinowitch, dell’Università Ebraica di Gerusalemme, ha trovato il mo di estrarre energia proprio dalle patate.

Secondo il ricercatore basta collegare questo tubero a un paio di cavi, tubi e una lampadina a led per creare una luce artificiale, sembra che con una patata si può illuminare una stanza per 40 giorni.

Occorrente

  • 2 patate piccole (cotte per 8 minuti).
    3 cavi di rame.
    2 tubi in rame.
    2 tubi in zinco o chiodi
    1 lampadina piccola, da 1.5 v.

Procedimento


Avvolgiamo i cavi in rami con i turbi di rame, mettiamoli dentro una patata, poi avvolgiamo il terzo cavo in un tubo di zinco ed infiliamolo nell’altra patata. Afferriamo la punta del cavo di rame all’interno della patata e avvolgiamolo intorno al tubo in zinco, infine, infiliamo questo tubo nell’altra patata. Con le due estremità dei cavi scoperti, creiamo il contatto con la lampadina ed ora potrete illuminare la stanza.

Ma come funziona?

La patata non ha energia elettrica, ma contiene acido ascorbico, componente che sommandosi a un elettrodo del rame e dello zinco, come risultato da il passaggio degli elettroni da un lato all’altro e questa componente diventa un conduttore naturale di energia, il fenomeno è conosciuto come “reazione redox” e consente di mantenere in funzioni vari apparati elettrici.

Fonte: https://viverepiusani.it/illuminare-stanza-patata/