ECCO 4 CIBI CHE FANNO INVECCHIARE RAPIDAMENTE

Nel nostro corpo ogni giorno si scatenato delle reazioni biochimiche con il cibo che mangiamo, alcuni alimenti portano ad invecchiare più velocemente, mentre altri aiutano a combattere questo processo.

mais

Quindi, mangiare cibi sbagliati ogni giorno può appesantire e farci sentire più vecchi anche di 10 anni rispetto all’età reale; i tre processi che avvengono nel corpo e che hanno un forte impatto sul processo di invecchiamento si chiamano: glicazione, infiammazione e ossidazione.

Parlando di invecchiamento non si parla solo della comparsa di rughe ma di quei fattori che interni come la funzione degli organi o il degrado delle articolazioni.

Ma quali sono i cibi che ci invecchiano più velocemente?

Il grano

Parliamo dei composti chiamati AGE che accelerano il processo di invecchiamento del corpo, questi aumentano se si hanno livelli alti di glicemia nel tempo ed è per questo che i diabetici di tipo 2 spesso non sembrano invecchiare bene e appaiono più vecchi dell’età reale.

Alcuni test hanno dimostrato che il carboidrato contenuto nel grano, l’Amilopectina-A, aumenta la glicemia più dello zucchero da tavola puro; questo significa che alimenti come pane, ciambelle, cereali, cornetti e altri prodotti simili da forno portano la glicemia più in alto rispetto ad altri carboidrati. Quindi più la glicemia è alta, più l’AGE aumenta e più si invecchia.

Il consiglio è quello di moderarsi nell’assunzione di cibo a base di grano.

Alimenti a base di mais

Anche gli alimenti di mais, come patatine, cereali, olio ect, alzano i livelli di glicemia nel sangue e possono causare l’aumento delle quantità dell’AGE nel corpo e accelerare l’invecchiamento.



Un altro problema dei prodotti a base di mais è che questi alimenti contengono eccessive quantità di acidi grassi omega 6, che provocano lo squilibrio nel rapporto tra grassi omega 3 e omega 6, portando all’aumento dell’infiammazione e all’ossidazione all’interno del corpo.

Zucchero, alimenti dolci e alcuni farinacei

Lo zucchero è da evitare per tanti motivi, per la linea e per lo sviluppo del diabete di tipo 2, ma questo incide molto anche sull’invecchiamento del corpo. Si consiglia di usare un dolcificante naturale non calorico come la Stevia per il caffè, il tè o qualsiasi bevanda ne necessiti. Non riuscite a resistere al cioccolato? Mangiate 2 quadratini di quello fondente, ingerirete solo 2 grammi di zucchero e il cacao puro farà bene al vostro cuore.

Gli alimenti dolci o farinacei sono tollerabili sono se mangiati in piccole quantità  e vanno abbinati con altri cibi che contengono grassi sani e proteine ​​per rallentare la risposta della glicemia.

Olio di semi di soia, olio di colza o altri oli vegetali

Questi oli sono commercializzati come “sani”, ma in realtà non lo sono: per prima cosa ciò che viene etichettato come olio di soia, colza, mais, vegetale, cotone il più delle volte è solo un processo di raffinazione a  temperature estremamente elevate e viene a contatto con solventi chimici, come l’esano.

In questi oli troviamo grassi polinsaturi che sono stati sottoposti più volte ad ossidazione e che sono molto infiammatori all’interno del corpo, portando alla produzione dei radicali liberi, danneggiando le membrane cellulari e contribuendo all’invecchiamento rapido, nonché alla comparsa di malattie cardiache e problemi di salute.

Per evitare queste cose legate a queste tipologie di oli, sarebbe bene evitarli ed optare per oli sani come quello extravergine di oliva, l’olio avocado, l’olio di cocco vergine e il burro di animali nutrici con erba.