Sign in / Join

Dopo quanto tempo devono essere cambiati lenzuola e asciugamani?

Ci si può prendere cura dell’igiene della casa senza per forza trasformarsi in maniache della pulizia e senza programmare la sveglia per ricordarvi di cambiare lenzuola e asciugamani.

Per evitare che le lenzuola, asciugamani, tappetini, si convertano in un covo di acari, sporcizia e batteri vi indicheremo in questo articolo con quale frequenza vanno lavati e cambiati.

lavare-lenzuola

Dopo quanto tempo cambiate asciugamani e lenzuola? Due settimane? Ogni giorno? Un mese?

Prima di rispondere sarà meglio sapere quali microrganismi potrebbero accumularsi sulle lenzuola o negli asciugamani.

Nei tessuti, di qualsiasi materiale essi siano potete trovare:

Acari
Batteri
Pelle morta
Peli
Sporcizia
Polvere
Creme
Funghi

Insetti minuscoli
Residui di trucco
Polline
Funghi
Forfora
Particelle di animali e piante

Secrezioni già asciutte (per esempio, sudore o saliva)

Una famosa rivista straniera ha realizzato un sondaggio nel quale chiedeva con che frequenza lavassero o cambiassero alcuni elementi della casa: le lenzuola o gli asciugamani venivano cambiati solo una volta al mese e un terzo delle partecipanti non igienizzava praticamente mai i cuscini del proprio letto.

Le trapunte e i materassi sono gli elementi ai quali si presta solitamente meno attenzione, le trapunte in particolare, si lavano una volta all’anno, praticamente al cambio stagione quando arriva il momento di riporle dentro l’armadio perchè non servono più.

In questo modo la teniamo conservata pulita e pronta da usare al prossimo inverno, ma sappiamo cosa accade durante i mesi in cui le temperature scendono? Non sarebbe meglio pulirle? Per molti sembrerebbe di no.

asciugamani-31

Ci si comporta in modo diverso con i cuscini, con la guaina del divano perchè sono visibili, specialmente quando il colore è chiaro, invece al contrario potrebbero passare anni senza passarvi sopra nemmeno l’aspirapolvere per eliminare eventuali resti di cibo o polvere accumulata.

Gli asciugamani e le lenzuola sono gli elementi che vengono solitamente cambiati con più frequenza, una volta al mese o ogni 21 mesi.

Le lenzuola e gli asciugamani sono elementi della casa che vengono cambiati con maggior frequenza, solitamente una volta al mese oppure ogni 21 giorni.

Non solo lenzuola e asciugamani sono fonte di batteri e virus, altri oggetti che usiamo quotidianamente si sporcano e possono trasmettere malattie.

Lenzuola e asciugamani andrebbero cambiati una volta a settimana, il periodo in caso di lenzuola potrebbe essere più lungo nei mesi più freddi.

I panni da cucina sono quelli più esposti ai microrganismi, secondo gli esperti andrebbero lavati dopo ogni uso con una soluzione disinfettante, metterli in lavatrice una volta a settimana con bicarbonato di sodio al posto del tradizionale detersivo.

Uscendo dalla doccia userete il classico tappetino per non bagnare il pavimento, una volta fatta la doccia credete che rimarrà pulito lasciandolo asciugare per essere usato la prossima volta, nella maggior parte dei casi rimane nello stesso punto e sarà calpestato con le stesse scarpe con cui uscite per strada.

E’ consigliabile quindi lavare il tappetino una volta a settimana e se il bagno è umido sarebbe meglio anche due volte a settimana, usatene magari uno o due di scorta per cambiarlo.

Il telo da bagno o l’accappatoio hanno la funzione di asciugare la pelle per questo motivo capita spesso che profumino di umido, oltre a lavarli una volta a settimana o ad ogni tre utilizzi, è consigliabile impiegare nel lavaggio l’aceto al posto dell’ammorbidente, affinchè il suo profumo non vi confonda, inoltre questo prodotto riduce le capacità assorbenti dei teli.

LEGGI ANCHE:

LA RICETTA DELL’AMMORBIDENTE FATTO IN CASA, DAVVERO OTTIMO

Le tende accumulano tanta polvere e stanno in contatto con vari microrganismi che girano in casa e all’esterno, se possedete un paio di tende per l’estate e per l’inverno lavatele ad ogni fine stagione.

Nel caso siano sempre le stesse lavatele due volte l’anno e passate l’aspirapolvere per rimuovere polvere e agenti patogeni.

Gli asciugamani per il viso sono soggetti ai batteri anche se vengono usati una volta che faccia e mani sono pulite, dovrebbero lavarsi dopo ogni uso, tuttavia due volte a settimana sono sufficienti.

 

 

 

 

 

 

 

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Accedendo acconsenti all'utilizzo dei cookies in accordo con la politica e regolamentazione vigente in materia di cookies e privacy. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi