DONNA INCINTA, RIFIUTA LE CURE DI UN TUMORE PER SALVARE LA SUA BAMBINA, MUORE DOPO AVER PARTORITO

Quanto può essere grande l’amore di una madre per il proprio figlio? Si è sempre detto che non c’è limite e che non esiste madre che in fondo al suo cuore non farebbe qualsiasi cosa per il proprio piccolo, come nel caso di questa storia.

Nicola Cockx è morta a 35 anni di un cancro incurabile dopo aver dato alla luce la sua bellissima bambina; la donna forse si sarebbe salvata con un trattamento specifico ma lo ha rifiutato per salvare la sua piccola.

La donna inglese era incinta quando ha saputo di un tumore al midollo osseo ma ha deciso di non sottoporsi alla chemioterapia e a un trapianto di cellule staminali per paura di nuocere alla salute del suo futuro bambino.


Per combattere la malattia ha scelto di seguire cure new age, naurali e non invasive che non le hanno salvato la vita ma hanno fatto si che la sua bambina, Harriet, potesse nascere sana e in buona salute.

La storia di questa mamma coraggiosa ha commosso il web, oggi la piccola Harriet può vivere una vita serena e anche se non ha conosciuto chi l’ha messa al mondo avrà sempre una certezza: Nicola l’amava più della sua stessa vita.

Esiste un’amore più grande di questo?

FONTE