Donna brutalmente picchiata dal marito, presa a calci in faccia mentre proteggeva il figlio di soli 3 giorni

Una madre del Regno Unito incoraggia gli altri a denunciare la violenza domestica ovunque esista, essendo stata picchiata da suo marito mentre usava il suo corpo per proteggere il suo bambino di tre giorni.

Secondo i rapporti , Kerry Armstrong è stata presa da suo marito, Gary Peoples, che poi ha proceduto ad assalire la figlia tredicenne.

View image on Twitter

Armstrong rimase con due occhi neri, gonfiore facciale e lividi in altre parti del suo corpo, avendo usato il suo corpo come scudo per proteggere il suo bambino di tre giorni.

Suo marito, di 40 anni, ha ammesso l’aggressione ed è stato incarcerato per 20 mesi. Armstrong sta facendo del suo meglio per diffondere la sua storia nella speranza che incoraggi le altre vittime di abusi domestici a farsi avanti.


“È passato molto tempo da quando è successo ed è stato difficile arrivare a questo punto”, ha detto Armstrong a BelfastLive .

“A volte volevo solo arrendermi, ma ero determinata a farlo anche a nome di altre donne che hanno sofferto e che stanno ancora soffrendo per gli effetti della violenza domestica”.

In effetti, la violenza domestica è una piaga della nostra società che non deve avere assolutamente luogo . Nessuna donna – o uomo, se è per questo – dovrebbe vivere nella paura di qualcuno che dovrebbe prendersene cura e amarlo.

Aiutiamo Kerry condividendo la sua storia in lungo e in largo. Premi il pulsante di condivisione Facebook se la vuoi supportare!