DIVORZIO BREVE, E’ LEGGE, BASTERANNO SEI MESI PER DIRSI ADDIO

Dopo più di 40 anni di leggi molto lente, rinvii e battaglie legali, arriva in Italia il divorzio breve, basteranno solo sei mesi per dirsi addio se la separazione è consensuale e un anno se è giudiziale, con o senza figli.

La Camera ha approvato la legge con 398 si, 28 no e 6 astenuti, questo fa capire l’accordo sulla necessità di far si che i coniugi che voglio separarsi possano farlo rapidamente.

divorzio breve

Renzi è molto soddisfatto e lo ha fatto sapere con un tweet “Avanti, è la #voltabuona”; prima dell’approvazione di questa legge, lo scioglimento o la cessazione del matrimonio non potevano essere richiesti se non fossero trascorsi tre anni di separazione.



Un tempo utile per riflettere sulla possibilità di ripensamenti, per questo motivo c’è chi si è opposto, pensando che il divorzio breve non assicurasse la tutela ai figli e minacciasse la solidità della famiglia.

 «L’approvazione del divorzio breve  è un altro passo importante per rendere l’Italia più europea, più giusta e più moderna. Tempi lunghi significavano più conflittualità all’interno delle famiglie con ripercussioni sui minori».

Il divorzio breve sarà operativo anche per i procedimenti già in corso, un cambiamento storico, un battaglia che ha avuto inizio già negli anni Sessanta e che oggi trova finalmente un riscontro positivo.

FONTE