Dimagrire mangiando, ecco come fare

Per perdere peso bisogna stare a stecchetto? In realtà no, si può dimagrire continuando a mangiare, anzi, saltare i pasti o mangiare poco ha effetti controproducenti sulla dieta.

Dimagrire mangiando, non vuol dire abbuffarsi, ma saper adottare dei comportamenti sani e giusti, che vedremo di seguito:

L’antipasto? Inizia con un’insalata.

Iniziare ogni pasto principale con una ciotola di insalata, magari con lattuga, pomodoro e carote, condita con un cucchiaio di olio e sale. In questo modo lo stomaco si riempirà e si avvierà il processo di digestione facendovi sentire sazie, in questo modo non si avrà voglia di abbuffarsi di cibo.

 Spuntini frequenti

Quando si ha fame è difficile controllarsi, per evitare che gli sforzi siano vani, fare spuntini frequenti con frutta e verdura, una mela e una banana a metà mattinata è l’ideale. A metà pomeriggio può andar bene un centrifugato, carote o finocchi crudi.


 Fibre

Bisogna mangiare molte fibre, per cui riso, cereali, pasta integrale. Le fibre fanno sentire sazie e soddisfatte, inoltre, fanno bene alla digestione e all’attività intestinale.

 Evitare di saltare i pasti

Saltare i pasti è un grandissimo errore quando ci si mette a dieta, il metabolismo si blocca, se digiuniamo a pranzo, ci verrà più fame a cena e il corpo assorbirà più sostanze nutrienti appena avrà la possibilità di farlo. Per cui meglio evitare gli eccessi e mangiare in modo equilibrato e sano.

Attività fisica

Per perdere peso mangiando bisogna puntare sull’attività fisica, allenarsi velocizza il metabolismo e permette di bruciare calorie, in questo modo non ci sarà bisogno di ridurre le quantità di cibo, ma solo controllare che quello ingerito sia sano.

fonte: leitv.it