DI CHE EMOZIONI SEI? ECCO IL LIBRO GIUSTO PER TE

Per allenare la mente e stimolare emozioni utili dobbiamo leggere, ma non libri qualunque o il genere preferito, bensì quello secondo le emozioni del momento e soprattutto in vista di dell’emozione che vorremmo provare.

05_vivere_tra_i_libri

Lo afferma uno studio condotto dalla Sony sull’influenza della lettura sul cervello, che prova come lo stato emotivo e la condizione psicologica possano cambiare a seconda dei generi letterari diversi.

La ricerca è stata condotta da un gruppo di neuro scienziati presso il Mindlab International con sede all’interno del Sussex Innovation centre, che ha coinvolto 40 partecipanti che hanno letto vari libri: un giallo, una commedia, un romanzo sentimentale e un horror.

Si è scoperto che la velocità di lettura è influenzata dal genere: i positivi come il romanzo e l’umoristico, vengono letti più rapidamente, soprattutto nei passaggi coinvolgenti perché rilassanti, mentre gialli e horror sono letti più lentamente, perché c’è bisogno di più attenzione.



Con questa ricerca si è evidenziato come leggere il libro giusto possa cambiare il modo in cui ci sentiamo.

Il neuropsicologo e fondatore di Mindlab, che ha condotto lo studio ha spiegato come il libro giusto possa cambiare l’umore:

Commedie: per stimolare le endorfine

“I benefici di felicità e buonumore non sono soltanto un cliché: di fatto, leggere un libro comico dà emozioni positive, contribuisce a far virare il proprio stato d’animo verso l’allegria. L’effetto è che si riescono a tenere a bada la tristezza e i pensieri negativi. Le commedie inoltre, non solo rendono felici ma sembra abbiano il potere di rilassare e distendere i nervi. Questo perché il cervello può facilmente scorrere il testo umoristico, che eccita ma non mette in allerta, anzi invita a restare “fermi” in uno stato tranquillità. Ridere, inoltre, fa comprimere i vasi sanguine del volto, irrorando maggiormente il cervello e stimolando la produzione di endorfine, l’ormone del benessere. Ecco perché questo tipo di lettura ci fa sentire subito meglio, lontani da tensioni e preoccupazioni”.

Romanzo rosa: per ritrovare la calma

“Leggere una storia d’amore è come indossare delle scarpe comode o come profondare nella propria poltrona preferita dopo una giornata lunga e difficile. Perché rilassa la mente e rallenta i pensieri, visto che è un tipo di libro che contiene poche soprese e spesso ha una trama prevedibile, con immancabile happy ending. Ciò ci rende tranquilli e ci suscita ricordi dolci e felici. La scelta ideale per chi vuole staccare la spina e cerca un momento di confort per distendere la mente e rilassarsi”.

Gialli e noir: per attivare la mente

“I thriller portano a una lettura rapida, perché si è spinti dalla curiosità di vedere che cosa succederà dopo, creando uno stato di forte coinvolgimento emotivo. C’è comunque un elevato grado di attenzione, che ci spinge a immergerci nella storia e a rallentare quando ci troviamo davanti passaggi nodali e ad alta tensione. Questo stimola la concentrazione e ci fa pensare più velocemente, rendendoci più lucidi. È utile immergersi in questi racconti quando dobbiamo allenare la mente e renderla più reattiva, ad esempio, se abbiamo una giornata di grande impegno lavorativo”.

Horror: per affrontare le sfide

“Questo genere di libri consente di sperimentare ‘il divertimento spaventoso’, che alza il livello di eccitazione mentale e fisica, senza però vivere ovviamente una situazione di pericolo reale. Nel corpo aumenta l’adrenalina, l’ormone che si attiva quando si provano forti emozioni di pericolo e di allerta, che provoca un aumento dell’energia disponibile, amplificando i riflessi e abbassando la soglia del dolore. Chi fa sport estremi conosce bene questa piacevole sensazione, per questo la si tende a ripetere fino a diventarne ‘drogati’ e dipendenti. Così, leggendo un horror, abbiamo la possibilità di affronta la paura in totale sicurezza, sentendoci forti e coraggiosi, un ottimo ‘carburante’ per chi deve affrontare delle sfide e cerca la giusta carica”.