Depressione invernale: rimedi e soluzioni per ritrovare il buonumore

Sebbene non sia una prerogativa esclusiva dell’inverno, non è raro sentirsi particolarmente spossati, privi di forze, di voglia di fare e di energie nel pieno della stagione più fredda dell’anno.

Le giornate più corte e le temperature sempre più basse influiscono inevitabilmente sul tono dell’umore, tanto che il cosiddetto Blue Monday, il giorno più triste dell’anno, corrisponde non per niente al terzo lunedì del mese di Gennaio.

Tuttavia combattere e sconfiggere la depressione invernale non è impossibile: tanti sono i rimedi e le precauzioni da adottare per riuscire nell’impresa e superare l’inverno con la giusta carica.

Inverno e stanchezza
L’arco di tempo compreso tra il mese di novembre e quello di marzo è il periodo in cui i soggetti predisposti iniziano a lamentare una condizione denominata “depressione invernale”.

Le cause sono strettamente collegate alla mancanza di luce solare, soprattutto perché questa interviene sull’ormone della felicità, ovvero la serotonina.
Inoltre, il buio fa innalzare la melatonina, che è invece l’ormone che aiuta a mantenere il corretto equilibrio tra sonno e veglia, e di conseguenza una scarsa luminosità nelle ore diurne manda in tilt il meccanismo provocando fiacchezza e sonnolenza esattamente come se fosse notte.

Risultato immagini per depressione invernale


Gli effetti di tali alterazioni ormonali si traducono in una perenne sensazione di stanchezza, o direttamente in una reale forma di depressione tipica del periodo, identificata appunto col nome di depressione invernale.
Per contrastare le tetre atmosfere tipiche del periodo, può essere utile prestare particolare attenzione ai colori, anche a quelli dei vestiti che indossiamo. Largo spazio a tonalità chiare e vivaci per illuminare il nostro outfit e di conseguenza il nostro umore!

L’attività fisica contro la depressione

Praticare attività fisica anche solo per mezz’ora al giorno, meglio se all’aria aperta, è una sana abitudine che dovrebbe appartenere a ognuno di noi, dal più piccolo al più anziano. Il movimento apporta infatti notevoli benefici al nostro organismo, ed è proprio in inverno che ne abbiamo maggiormente bisogno, sfruttando le poche ore di luce a disposizione per concederci anche una semplice passeggiata o una corsetta per riscaldarci.
È pur vero che in inverno la voglia di muoversi e di uscire di casa comprensibilmente scarseggia, ma il segreto sta nella buona volontà e nella determinazione: chi adora correre e lo fa abitualmente, ad esempio, non si lascia certo intimorire dall’umidità e dal freddo, e fa bene.

L’attività fisica in generale, soprattutto praticare sport di resistenza come la bicicletta o la corsa, stimola ancor di più la produzione di serotonina, incentivando il buonumore.

I primi effetti si notano già durante la sessione di allenamento, e più questo è costante e prolungato, più saranno i ricettori di serotonina che si attiveranno nell’organismo. La corsa al contempo rilassa e svuota la mente, inducendo uno stato che ricorda quello sperimentato durante la meditazione grazie alla monotonia del suo ritmo.

Risultato immagini per depressione invernale

Lo Yoga: un prezioso alleato per l’inverno


Lo Yoga è un’antichissima disciplina orientale ormai molto diffusa e praticata anche nel mondo occidentale, che interviene positivamente su corpo e mente per il benessere dell’individuo a 360 gradi. Si basa sull’esecuzione di posizioni dette Asana e su specifiche tecniche di respirazione che favoriscono il rilassamento e il contatto profondo con il proprio Io.

Lo Yoga può essere praticato ovunque, in casa o all’aperto, l’importante è scegliere un luogo tranquillo, lontano da qualsiasi fonte di distrazione. Utilissimo per donare maggior flessibilità al corpo irrigidito dal freddo, per combattere i dolori muscolari e promuovere energia e vitalità.

L’importanza dell’alimentazione


È fondamentale alimentarsi correttamente in qualsiasi periodo dell’anno, dato che ogni cosa che ingeriamo può avere il potere di influenzare, negativamente o positivamente, il nostro corpo e la nostra mente.

Esistono infatti specifici alimenti che possono intervenire sul tono dell’umore, favorendo la produzione di serotonina, oppure proteggerci dai malanni stagionali rafforzando le difese immunitarie.
Particolarmente raccomandati sono i cibi che contengono vitamina B12 e acido folico, come i broccoli, le bietole e gli spinaci, e quelli ricchi di omega 3 come il pesce, che stimola la serotonina e la dopamina.

I latticini, come yogurt e latte, contengono invece molto calcio e vitamina D, utili per contrastare lo stress e gli sbalzi d’umore.
Anche mangiare frutta è molto importante, non soltanto in estate: l’avocado e la banana sono tra i frutti invernali più indicati, contenenti potassio e vitamina B6.