Depilazione fai da te: la ceretta araba al caramello, ecco come prepararla

E’ giunta la stagione della spiaggia e delle passeggiate in gonna e sandali in riva al mare.

Per tutte noi l’estate può voler dire anche una dolorosa parentesi dall’estetista, un appuntamento assolutamente
irrinunciabile e sempre più costoso per le lunghe sedute di ceretta prima di un’uscita, una partenza o una serata
importante.

In questo periodo di austerità economica, sempre meno donne ricorrono all’estetista per la depilazione sia di gambe che delle cosiddette zone delicate: inguine e ascelle. Per queste zone delicate non è facile avere il coraggio e l’esperienza per tirar via la striscia, per così dire. Peraltro, trattandosi di zone molto sensibili, a volte una cera chimica acquistata in profumeria, non proprio economica, può portare fastidiose reazioni allergiche o scottature quanto mai indesiderate.

Ecco un metodo semplicissimo per realizzare in casa una cera molto delicata, davvero economica e assolutamente efficace: la “ceretta araba“, famosa proprio perchè utilizzata da secoli dalle donne mediorientali per fronteggiare il problema dei peli superflui.

Ceretta-araba-fai-da-te

Vediamo cosa occorre e come prepararla.

INGREDIENTI:

1/2 limone
un bicchiere colmo di zucchero
3/4 di bicchiere d’acqua a temperatura ambiente
un cucchiaino di sale fino

PROCEDIMENTO:
Prima di passare alla lavorazione prepariamo un piano di marmo freddo o un piano foderato di carta oleata (devono essere entrambi piuttosto ampi) perchè serviranno per la lavorazione della cera. Accanto al piano sistemiamo una bacinella piena per 3/4 di acqua fredda, all’occorrenza possiamo anche aggiungere all’acqua dei cubetti di ghiaccio, poiché questa servirà per mantenere accettabile la temperatura delle mani mentre lavoriamo la cera.
Mettiamo poi una pentola antiaderente sul fuoco a fiamma media e versiamoci tutti gli ingredienti. Aspettiamo finchè lo zucchero non inizia a caramellarsi e iniziamo a mescolare con un mestolo di legno. Una volta che si formeranno le bollicine tipiche dell’ebollizione del caramello, abbassiamo la fiamma e continuiamo a mescolare finchè il composto non sarà limpido e liquido.

Fotor0725165753

Facendo molta attenzione, perchè il caramello sarà ora rovente, versiamo il contenuto della pentola sul piano di marmo e dopo qualche secondo con il mestolo iniziamo a lavorarlo spingendo verso l’interno la parte esterna della macchia di caramello, soffiando occasionalmente perchè il composto deve anche raffreddarsi.

Dopo circa 15 minuti (a seconda della temperatura ambiente) il caramello sarà diventato un po’ più solido, avrà pressapoco la consistenza di una pasta. Quando la temperatura del composto sarà sopportabile al contatto con la nostra pelle, bagniamo le mani nell’acqua fredda nella bacinella e lavoriamo la pasta proprio come faremmo con l’impasto di una pizza. Ogni tanto inumidiamo le mani nell’acqua fredda per non soffrire della temperatura della cera.

ceretta__araba

Continuiamo ad impastare il composto fin quando non avrà raggiunto la consistenza gommosa tipica della ceretta tradizionale.
La nostra ceretta araba è ora pronta.

Possiamo conservarla in frigo, in sacchetti di plastica monouso o in barattoli di vetro, pronta per ogni occasione.

APPLICAZIONE

Trattandosi di una cera naturale, è raccomandabile sottoporre la zona da epilare ad uno scrub preventivo, per far si che tutti i peli incarniti o rimasti sottopelle escano allo scoperto pronti per essere estirpati. Se non abbiamo un prodotto specifico basterà lavare la parte e passare su di essa un pugno di sale grosso per 3/4 volte.

scrub
ceretta

Prendiamo poi dal frigo il sacchetto di plastica o il barattolo con la nostra cera e scaldiamola al microonde per un minuto. Una volta che avrà raggiunto la consistenza giusta, applichiamone una piccola quantità sulla parte da depilare, contropelo.
Stendiamo sulla cera una tradizionale striscia di cotone per la depilazione e facciamo pressione con le mani per scaldarla un po’, poi strappiamo con un movimento rapido e deciso.

Per rimuovere eventuali residui, basterà un po’ d’olio alimentare su un batuffolo di cotone.

Questo tipo di cera è meno aggressivo delle cerette tradizionali, quindi nel post depilazione basterà lavare la parte con acqua fredda e se abbiamo una pelle particolarmente sensibile, applicare un latte addolcente senza base alcolica.