Deja vù: un mistero ancora inspiegabile per la scienza

deja-vu-5Sarà capitato a tutti di avere un dèjà vù e di chiedersi cosa sia, sicuramente, è un’esperienza molto comune tra gli essere umani già dai tempi più remoti ed oggi ancora non si sa niente di preciso sul cosa sia e sul perché di presenti.

Secondo il dizionario, un dèjà vù è ” la sensazione soggettiva che una  situazione sia stata già percepita precedentemente, associata alla consapevolezza che non può essere accaduto”.

I primi studi risalgono alla fine del 1800 in America, ma gli psicologi di quel tempo non seppero trovare una risposta o una spiegazione a questo fenomeno.

Attualmente, le cause più o meno spiegabili del fenomeno sono state scoperte dal  professor Alan S. Brown, psicologo alla Southern Methodist University, nel suo libro del 2003 dal titolo “The Déjà Vu Experience: Essays in Cognitive Psychology“

Quali possono essere le spiegazioni di un dèjà vù?

Le spiegazioni neurologiche

In neurologia, si tratterebbe di una breve interruzione/disfunzione del sistema nervoso, fenomeno molto simile a quello dell’epilessia. Secondo alcuni esperimenti di Pierre Gloor ( psicologo), vi è la possibilità che la memoria coinvolga due sistemi neurali diversi: uno di recupero del ricordo e l’altro la sensazione di familiarità, quindi il dèjà vù si attiverebbe quando ci accade qualcosa di familiare.


La teoria dell’attenzione

Il cervello percepisce l’informazione 2 volte: una pre-attiva e in maniera subconscia o subliminale, in altre parole, si verificherebbe un black out momentaneo del sistema nervoso, al termine del quale si arriverebbe subito dopo l’informazione “reale”, cioè quella processata consapevolmente.

Le teorie mnestiche

Si sostiene che questo fenomeno sia scatenato da una sensazione o da un ricordo familiare, ma che non riusciamo a collare in un momento preciso di quel determinato contesto.Come quando conosciamo una persona e siamo sicuri di averla già conosciuta ma non sappiamo dove e perché.

La cosa certa è che ad oggi gli studi su questo fenomeno sono in aumento ma la conoscenza del sistema nervoso umano sono davvero poche per riuscire ad avere la piena comprensione di tutto.