Decide di fare un tatuaggio durante la gravidanza ma perde il bambino e rimane paralizzata

Glielo avevano sconsigliato tutti, lei testarda ha voluto ignorare gli avvertimenti pur di realizzare qualcosa che desiderava più di tutto, non voleva rinunciare al piacere di vedere impresso sul suo corpo quel segno   indelebile che oggi va tanto di moda: il tatuaggio.

Luisa Fernanda Buitrago ha 16 anni ed è colombiana, ha deciso di farsi applicare quel segno senza preoccuparsi nemmeno un pò del rischio che avrebbe potuto correre.

Quel segno le è rimasto oggi anche sul cuore, date le inaspettate e gravi conseguenze.

La giovane ragazza è rimasta paralizzata dopo aver contratto un’infezione.

Un batterio ha colpito il midollo spinale e ha perso il bambino che portava in grembo, come se non bastasse, non potrà più camminare.

Tatuaggio in gravidanza, e le sue conseguenze drammatiche

Oggi ovviamente si è pentita di aver fatto una scelta del genere e se potesse tornare indietro non lo farebbe più, per questo motivo, per cercare di superare la sofferenza è diventata testimonial di ciò che le è accaduto affinchè nessun’altra donna ripeta i suoi errori.

Ha postato un video su Facebook dove racconta la sua storia. Luisa Fernanda Buitrago, originaria della provincia di Casanare in Colombia, aspettava un bambino quando ha deciso un giorno di andare a farsi un tatuaggio sul costato sotto il seno destro. Non ha valutato rischi e pericoli. Le conseguenze del suo gesto, purtroppo, si sono manifestate in tutta la loro drammaticità di lì a poco.

A distanza di pochi giorni ha cominciato a sentirsi male. Il medico le disse che un batterio aveva colpito il suo midollo spinale e la giovane dovette subire un intervento chirurgico alla colonna vertebrale per cercare di drenare il liquido provocato dall’infezione. Purtroppo è rimasta paralizzata e non potrà più camminare, come se non bastasse ha iniziato ad avere altri problemi con l’appendice che le è poi stata tolta, inoltre ha dovuto pagare con l’aborto spontaneo che alla fine le hanno provocato i farmaci che ha dovuto assumere per eliminare l’infezione.

E’ stata in cura da uno specialista per superare la depressione che l’ha colpita e ora che sta iniziando a riprendersi un pò ha voluto raccontare la sua esperienza pubblicamente in modo che altre ragazze abbiano la giusta consapevolezza in gravidanza che non ha avuto lei.