DonnaWeb - Il mondo delle donne a portata di click

Dicembre 28, 2020

Redazione DonnaWeb

Cucinare gli avanzi di Natale

Durante i giorni di festa spessissimo avanza del cibo. Alcuni piatti possono essere consumati il giorno seguente ma ci sono delle pietanze che ben si prestano per essere riciclati e trasformati in un piatto nuovo, gustoso, ben lotano dalla definizione “avanzo”. Vediamo allora come cucinare gli avanzi del pranzo di Natale.

Un grande classico della cucina di Natale è indubbiamente il cappone lesso, il 25 o il 26 difficilmente non viene cucinato. Ma spesso avanza ed è un peccato non riutilizzarlo.

Come si può riproporre il cappone lesso? Si possono ad esesmpio relizzare delle polpette da cuocere in forno o da friggere.

Pubblicità

E' sufficiente tritare la carne con un mixer, aggiungere del pane raffermo ammorbidito con il latte o l’acqua, un po’ di parmigiano e di pepe e un uovo. Si lavora il composto e si formano delle polpette da passare nel pangrattato. Si possono cuocere in forno o friggere e si possono accompagnare con  il purè di patate.

Anche il pollo è un classico del periodo natalizio. Quello   avanzato può essere riproposto sotto forma di polpette seguendo la stessa ricetta del cappone oppure può essere usato come ingrediente base per un'insalata. Si sfilaccia il pollo e si mette a riposare sotto limone ed aceto. Si prepara l'insalata con olive, mais e anche altri eventuali avanzi degli antipasti (carciofini, verdure grigliate) e si aggiunge il pollo sfilacciato. Con il pollo avanzato si possono anche preparare dei sandwich con maionese ed insalata. L'insalata è anche un' ottima base per riutilizzare gli avanzi degli antipasti: sott'olio, sottaceto in particolare.

Con un po' di fantasia sono tanti i modi per riproporre i piatti di Natale trasfomandoli in piatti nuovi ed invitanti.

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram