Cristóbal Balenciaga: il padre della moda

Cristóbal Balenciaga, nato nel 1895, è stato uno stilista spagnolo, icona della moda nel mondo. 

Già da fanciullo palesa una certa attitudine aiutando la madre in sartoria. A 12 anni diventa assistente di un sarto e in età adolescenziale le sue abilità lo portarono a divenire il prediletto della marchesa Blanca Carrillo de Albornoz y Elio. Il giovane Balenciaga apprende a Madrid l’arte della sartoria ed il suo talento lo porta presto ad aprire delle boutique. Tuttavia la guerra civile spagnola lo costringe a chiudere le sue attività. Decide di trasferirsi a Parigi dove apre la sua casa di moda. Nasce così la sua prima collezione che prende spunto dal rinascimento spagnolo. 

Nel tempo il nome Balenciaga si afferma nel mondo della moda riproponendo ciclicamente gli stilemi della cultura spagnola. 

Negli anni cinquanta Balenciaga va a rivoluzionare il look femminile, introducendo delle interessanti innovazioni che esulano dalle logiche del punto vita, dismettendo il corsetto e apportando modifiche tangibili alla silhouette della donna. Nascono così nel corso degli anni ’50 il tailleur, la giacca e la gonna a palloncino, la tunica, il baby doll e altre innovazioni. 

In realtà però il vero e proprio successo giunge negli anni sessanta grazie ad una rivisitazione di un classico come l’abito impero.  

Balenciaga, brand di lusso a prezzi convenienti 

Da sempre Balenciaga è un brand associato al lusso, con i suoi prodotti di massima eccellenza e raffinatezza, tuttavia, abiti, scarpe e accessori Balenciaga possono essere acquistati a prezzi più vantaggiosi cercando su cataloghi online come YOOX, ad esempio. 

Oggi Balenciaga domina il jetset della moda, grazie anche a Demna Gvasalia, l’attuale direttore creativo, che ha saputo reinventare il brand senza snaturarne le logiche commerciali che ne hanno determinato l’appeal in mezzo secolo di storia.  

A Demna Gvasalia va il merito di aver saputo proiettare Balenciaga verso una visione più avanguardista, prestando estrema attenzione alla cura dei dettagli e avvalendosi di collaborazioni strategiche di grande efficacia. 

Balenciaga, lo stilista più amato dai suoi colleghi 

Cristóbal Balenciaga fu considerato colui che trasformò l’alta moda in arte. Su di lui si pronunciarono esponenti della moda del calibro di Christian Dior, Hubert de Givenchy e Coco Chanel e diversi altri esponenti del fashion system, tutti concordi nell’affermare che Balenciaga fosse stato il maestro assoluto dal quale tutti avevano attinto, con la consapevolezza di non poter eguagliare la grandezza ed il genio.

Balenciaga domina il mercato avendo la meglio su brand come Gucci, Off-White e Vetements. Questo successo scaturisce dalla capacità di assecondare adeguatamente le influenze sportswear ad appannaggio di stars e millennials con un logo di nuova concezione, e alla creazione di una nuova collezione per Colette, sfruttando la tendenza di una moda camaleontica. 

Balenciaga, secondo i dati elaborati da BOF e Lyst, vanta circa 65 milioni di consumatori annui, con 5 milioni di prodotti e dodicimila marchi.